Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Kevin Spacey

Si è rifatto vivo dopo tre anni postando un video in cui invita i disperati che gli scrivono a non togliersi la vita. Forse è un primo segno del ritorno alla normalità dopo lunghe polemiche. I procuratori del Massachusetts hanno lasciato cadere le accuse di molestie sessuali. Era stato denunciato da un cameriere, che ha invocato l’emendamento che consente di non testimoniare contro sé stessi.

Le maestre della Versilia

La brutta storia della scuola, in Versilia. Le maestre distribuiscono un dono ai bimbi della scuola materna. In classe Giovanni (nome di fantasia), 4 anni appena compiuti, è l’unico a non ricevere nulla per punizione. Lacrime, proteste, anche sui social. Le maestre si scusano. Basta? No. Si muove il provveditore, Donatella Buonriposi (nella foto).

Albert Einstein

Un’inattesa rivelazione. Nel 1921 indossò il frac per ricevere il Nobel e fu costretto a infilarsi i calzini. Mali odiava e borbottava: «Si bucano, non servono a niente». Il genio era un uomo bizzarro, si sa. E molto generoso. Scrisse alcuni libri, firmandoli insieme con emeriti sconosciuti, solo per regalar loro un po’ di successo. Nella vita privata commetteva errori puerili, ma li riconosceva.

Il Caffè Florian

Lo storico Caffè Florian, in piazza San Marco a Venezia, ha compiuto 300 anni. Aprì, infatti, il 29 dicembre 1720. Ma è stato un anniversario amaro, segnato dalla chiusura, come tutti i locali della piazza, per la crisi turistica determinata dal Covid. Una festa «nel silenzio e nella desolazione di una Venezia magnifica e spettrale», ha detto l’ad. Marco Paolini.

Melissa Satta

L’ex velina e il calciatore del Monza Boateng hanno divorziato. La notizia l’ha data lei su Instagram: «Dopo un periodo di separazione, abbiamo deciso di interrompere definitivamente la nostra relazione in totale serenità». Una lezione di eleganza e chiarezza rispetto a simili vicende (tra tante, quella del terzetto Al Bano, moglie e Loredana Lecciso).

Recep Erdogan

La Turchia è in crisi di liquidità. Dall’1 gennaio 2020, ha speso 130 miliardi di dollari per cercare di mantenere il valore della lira, ma senza successo. E il Paese guidato del presidente Erdogan è stato costretto ancora una volta a fare affidamento sugli investimenti del Qatar, il suo più stretto alleato.

Share
Share