Autostrade, prorogata la sospensione dell’aumento delle tariffe | Al vaglio agevolazioni nelle zone critiche

Share

Al Mit lʼincontro con i vertici di Aspi: “Si valutano soluzioni come parziale compensazione dei disagi per i maggiori tempi di percorrenza”

Le tariffe autostradali non aumenteranno. Ad annunciarlo in una nota è Autostrade per l’Italia. “Dando riscontro alla richiesta avanzata dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti, Aspi ha comunicato al Mit di prorogare ulteriormente la sospensione su base volontaria dell’incremento tariffario già approvato relativo all’anno 2019″. Il riferimento è all’aumento dello 0,81% previsto per il 2019, già sospeso e ora nuovamente prorogato.

Durante l’incontro al Mit con i vertici di Aspi si è anche discusso delle agevolazioni per chi viaggia nelle zone critiche della rete. L’azienda, ha spiegato il ministero, “si è impegnata a valutare soluzioni di agevolazione tariffaria all’utenza quale parziale compensazione dei disagi dovuti ai maggiori tempi di percorrenza”. Sul tavolo “i profili di criticità della rete, con specifico riferimento a Liguria, Marche e Abruzzo, dove sono stati assunti provvedimenti dall’autorità giudiziaria”.

Liguria, lunedì Toti incontrerà l’a.d. di Aspi Nel dettaglio, la situazione della viabilità autostradale in Liguria sarà affrontata lunedì in Regione a Genova in un incontro tra il governatore, Giovanni Toti, e l’a.d. di Aspi, Roberto Tomasi. Parteciperanno anche il sindaco Marco Bucci e il presidente del porto Paolo Emilio Signorini. Al tavolo si ribadirà la richiesta delle istituzioni di ottenere la gratuità di altri tratti stradali che maggiormente vivono disagi per i cantieri, così come già richiesto e ottenuto per Chiavari-Rapallo (A12) e Masone-Ovada (A26).

Tgcom24

Share
Share