Acea, torna “DifendiAMO l’Acqua”

Share

Edizione digitale e nuova veste per l’educational “DifendiAMO l’Acqua” promosso dall’Assessorato alla Scuola di Roma Capitale e dalla Commissione capitolina Scuola, e realizzato da Acea, per sensibilizzare i ragazzi sull’importanza delle risorse idriche e sulla difesa dell’ambiente. Il progetto è stato sviluppato quest’anno in edizione digitale, per non interrompere un percorso di formazione diventato ormai tradizionale per gli studenti. Sarà fruibile attraverso un servizio interattivo su piattaforma dedicata, strutturato su più appuntamenti virtuali. Il progetto sarà dedicato a tre temi importanti relativi al ciclo dell’acqua: “Il Viaggio dell’acqua”, “Ambiente e Qualità dell’Acqua”, “Sostenibilità e Risparmio Idrico”.   Tutti gli istituti scolastici di Roma e provincia possono richiedere via mail il link per accedere alla piattaforma dedicata e visionare tutti gli episodi. Per una migliore integrazione con la didattica già programmata, ogni episodio sarà online per due giornate. Il calendario prevede “Il viaggio dell’acqua” oggi e domani, “Ambiente e qualità dell’acqua” il 2 e 3 dicembre, “Sostenibilità e risparmio idrico” il 4 e 9 dicembre. La proposta prevede anche il coinvolgimento in prima persona dei ragazzi, che potranno partecipare a un contest inviando una clip video da loro realizzata, della durata massima di 2 minuti, alla mail aceaperlascuola@aceaspa.it entro il 15 gennaio 2021, con un focus su “Cosa ci ha insegnato la pandemia: la salvaguardia dell’ambiente e il rispetto della Natura”. Acea metterà a disposizione degli istituti e degli studenti, che avranno realizzato i filmati migliori, dispositivi multimediali e materiali per la didattica online.  “Ringrazio Acea per il supporto prezioso ai nostri ragazzi, con una riflessione di grandissimo valore sulla difesa e sul valore dell’acqua. Una risorsa fondamentale che va tutelata e resa accessibile a tutti. Siamo convinti che la diffusione di una nuova cultura di salvaguardia dell’ambiente possa partire dal coinvolgimento delle nuove generazioni”, dichiara il sindaco Virginia Raggi.  La presidente di Acea, Michaela Castelli, nella foto, aggiunge “Siamo contenti di proporre ai ragazzi delle scuole di Roma e dell’area metropolitana l’educational Acea scuola che quest’anno, per la prima volta, è esclusivamente online. Una scelta motivata dalla volontà di dare un segnale di continuità agli studenti degli istituti romani che stanno affrontando questo anno scolastico nonostante le difficoltà dovute all’emergenza sanitaria. Portiamo avanti questo progetto da vent’anni proprio per raccontare cos’è l’ambiente e quanto sia importante il ruolo di ciascuno di noi. L’edizione 2020 di Acea scuola propone ai ragazzi un viaggio multimediale nel mondo dell’acqua, dalle sorgenti al rubinetto di casa che permette di vivere in un modo unico le risorse, le attività e le tecnologie che Acea impiega per gestire e tutelare, garantendone la qualità, la risorsa idrica. Ancora una volta il tema è l’educazione al risparmio idrico per ribadire il nostro costante impegno alla difesa dell’acqua e per coinvolgere e sensibilizzare i giovani in una sfida che sarà decisiva per il nostro futuro”. L’assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale, Veronica Mammì, sottolinea che con la promozione di questo progetto nelle scuole “vogliamo offrire anche quest’anno ai bambini e ai ragazzi un momento di formazione e di riflessione sull’importanza del nostro ambiente e sulla difesa di un bene primario come l’acqua. Un approccio virtuale per un cambiamento reale, concreto, per una serie di comportamenti che fanno la differenza. Tutti possiamo dare il nostro contributo: questo il messaggio che vogliamo far passare ai giovani, rendendoli protagonisti, nonché promotori di un approccio responsabile all’ambiente”. Il contest è “la dimostrazione della reciprocità tra formazione ambientale e didattica on line. Ciascuna sostiene l’altra e insieme creano un valore aggiunto per la crescita dei ragazzi”. Infine la presidente della Commissione Scuola di Roma Capitale, Teresa Maria Zotta: “Anche quest’anno la collaborazione con Acea si traduce in un progetto che coinvolge direttamente tantissimi studenti romani, la cui creatività sarà sapientemente supportata e assecondata dai propri insegnanti  in un percorso di crescita e di conoscenza volto a individuare suggerimenti, proposte e riflessioni sul tema dell’acqua e su tutto ciò che essa rappresenta. Siamo certi che, al pari delle edizioni precedenti, i ragazzi riusciranno a stupirci con la loro immaginazione e il loro impegno su un tema complesso e delicato come quello in oggetto. Un sentito ringraziamento va al gruppo di lavoro di Acea che, nonostante le limitazioni imputabili al Covid, ha voluto essere concretamente vicino ai nostri piccoli studenti”. 

Share
Share