Inter, Moratti: “Tornare presidente? I cinesi me lo hanno chiesto”

Share

L’ex proprietario nerazzurro: “Suning mi ha chiesto di tornare: essere presidente è un onore, ho nostalgia del sentimento dei tifosi”

moratti thohirMassimo Moratti tornerà a ricoprire la carica di presidente dell’Inter? L’idea lo affascina e una porta l’ex numero uno nerazzurro assolutamente non la chiude. Anzi…, resta spalancata. E’ lo stesso Moratti, intervistato da Premium Sport, a raccontare che “sì, i cinesi mi hanno chiesto di tornare presidente”.
ACCETTERÀ? — Questa mattina si scopre, così, che la nuova proprietà cinese dell’Inter, che fa capo al gruppo Suning, ha chiesto al presidente del Triplete di rientrare in società. La palla adesso passa a Massimo Moratti che, evidentemente, dovrà fornire una risposta. A riascoltare il tono delle risposte date a Premium dallo stesso Moratti, sembra proprio che stia valutando con attenzione questa proposta. “Essere presidente è un onore, ma non so cosa risponderei. Però, certo…, c’è nostalgia del sentimento della gente, dei tifosi – ha aggiunto Moratti -. Erick Thohir ha provato a fare acquisti pur con difficoltà per via delle difficoltà nel gestire un giocattolo più grande del previsto. Coi cinesi mi sento al sicuro, il loro desiderio di far bene è forte”.
DE BOER E SIMEONE — Nell’ultima parte dell’intervista, Moratti parla della squadra, di Frank de Boer: “Lo reputo bravo, validissimo per la squadra; spero che possa ottenere buoni risultati. Diego Simeone vuole tornare? Sarebbe certamente un grande ritorno, è un grande interista e un ottimo tecnico. Ma sarebbe un errore per De Boer, per me se farà bene rimane lui. Per il Cholo ci sarà tempo”.

La Gazzetta dello Sport

Share
Share