Novartis Italia: Francisco Garcia nominato country chief digital officer

Share

E’ stato designato Francisco Garcia come country chief digital officer di Novartis Italia, Gruppo leader a livello globale nel settore della salute e nato dalla fusion tra l’azienda Sandoz e Ciba con lo scopo di innovare e incrementare la potenzialità delle persone

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Francisco-Garcia.png

Garcia, manager affermato nel settore della digital health, fa la sua entrata nell’azienda nelle vesti di Country Chief Digital Officer, una posizione creata appositamente per potenziare la trasformazione digitale per fiancheggiare l’impegno dell’azienda nel re-immaginare la medicina. In seguito ai suoi studi presso INSEAD, si evince in un comunicato, ha acquisito esperienze lavorative in Sales & Marketing e in un secondo luogo in Corporate Finance presso McKinsey, ha diretto in Spagna e in Italia proposte online per Admiral, società statunitense produttrice di elettronica di consumo, in seguito divenuta un marchio proprietà della Whirlpool

Corporation, nel Regno Unito. Nel 2015, è tra i founder di Mendelian, società di digital health che ha aperto la strada all’utilizzo della data science nella diagnostica delle malattie rare, grazie a una piattaforma attualmente adottata dal National Health Service britannico.

Pasquale Frega, Country President e CEO di Novartis Italia:
“Siamo lieti di avere un manager e un imprenditore affermato come Francisco nel nostro team, alla guida delle attività nel digitale, strategiche per il futuro” – e prosegue – Da almeno due anni, Novartis è in prima linea nel sostenere, con investimenti significativi, la rivoluzione digitale del settore sanitario e ora è il momento di un ulteriore passo avanti: nell’ambito del Gruppo internazionale, l’Italia è il primo paese a dotarsi di una struttura dedicata al digitale affidata a un Country Chief Digital Officer. E siamo i primi a farlo anche nel panorama farmaceutico italiano”.

Nel corso dell’ultimo periodo anni Novartis ha potenziato i suoi sforzi nell’innovazione digitale e nella gestione dei dati, a livello internazionale e in Italia. L’azienda sta conservando il suo impegno su questo fronte tramite molte iniziative: da un parco dedito alla data science negli Stati Uniti agli hub per innovazione Biome distribuiti in tutta Europa, tra i quali due in Italia, con l’adesione al progetto MIND di Milano, al programma BioUpper, piattaforma per lo sviluppo dell’innovazione digitale nelle scienze della vita.

“È per me emozionante entrare a far parte di Novartis, un’azienda che sa esercitare una forte leadership in un momento di trasformazione come questo”, ha commentato Garcia. “Il prossimo decennio vedrà una convergenza tra tecnologie, dati e scienza che cambierà il volto della sanità: dalla maggiore rapidità della ricerca e sviluppo dei farmaci alla maggiore efficienza, il digitale può dare un enorme impulso a ogni attività di un’azienda farmaceutica e, in questo modo, generare effetti estremamente positivi sulla vita di milioni di persone”.

Le Innovation Technologies sono state individuate come area assolutamente prioritaria di intervento per Novartis da una recente ‘analisi di materialità’ condotta in Italia dall’azienda insieme a centinaia di stakeholder e la nuova posizione affidata a Francisco Garcia è coerente con l’ambizione di Novartis di rispondere in modo diretto a questa esigenza, condivisa con i suoi interlocutori.

Share
Share