Fondazione De Agostini proroga Cda e vertici

Share

La Fondazione De Agostini rinnova il Consiglio di Amministrazione e i suoi vertici: la manager Chiara Boroli, nuovo presidente, prende il posto di Roberto Drago che a sua volta è designato presidente d’onore. Marcella Drago acquisisce il ruolo di segretario generale

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Marcella-Drago.jpg

La Fondazione De Agostini ha reiterato il Consiglio di Amministrazione, che rimarrà in carica per il triennio 2020-2022. Il nuovo Cda è composto da rappresentanti delle famiglie Boroli e Drago – Chiara Boroli, Marcella Drago, Alessandra Albertini, Carlotta Boroli, Giorgia Cipolato Piras, Nicola Drago – e da tre consiglieri indipendenti, professionisti e manager di valore con profonde esperienze nel terzo settore: Mario Calderini, Augusto Ferrari e Roberto Saviane. Il Cda ha eletto presidente Chiara Boroli, che dal 2007 ad oggi ha acquisito il ruolo di segretario generale della Fondazione, e Roberto Drago, presidente in uscita in carica dal 2007,

Medesimo anno di costituzione della Fondazione, è stato investito del ruolo di presidente d’onore. Marcella Drago è stata incaricata come segretario generale.

Drago, in seguito ai suoi studi intrapresi, si è occupata attivamente dell’ambito editoriale in Dami Editore e, in seguito, in Edizioni Piemme, dove arriva a rivestire la responsabilità di direttore editoriale del Battello a Vapore. Al termine del 2007 delega l’incarico in Piemme per iniziare una sua propria attività imprenditoriale. Istituirà la Dreamfarm S.r.l., società che si occupa di lavorare con i principali editori italiani e che si occupa di creare e incrementare progetti editoriali diretti ad un target di bambini e ragazzi tramite uno staff esperto e una solida rete di collaborazioni qualificate che garantiscono le migliori ideazioni e che viene poi rilevata dal gruppo Atlantyca nel 2010, che a sua volta è una società transmediale che si occupa di entertainment seguendone le diverse sfaccettature grazie alla sinergia tra i dipartimenti di Production, Consumer Products, Publishing Contents e Foreign Rights.

Attualmente, Marcella Drago lavora con associazioni ed enti del terzo settore che si occupano dell’ambito di eduzione ed è altresì consigliere di amministrazione di De Agostini EditoreFondazione Tancredi di Barolo, Mus-e Milano.

Share
Share