Tim, “Operazione Risorgimento Digitale” al fianco dei consumatori per diffondere le competenze digitali

Share

Educare i cittadini e i consumatori all’uso consapevole e sicuro di Internet per cogliere tutte le opportunità e i vantaggi della vita digitale prevenendo i principali rischi online: dall’uso corretto degli strumenti digitali per la gestione del  denaro agli acquisti online, alle nuove modalità di accesso a  informazioni, prodotti e servizi. Con questo obiettivo partono grazie al supporto delle Associazioni dei Consumatori i nuovi corsi di formazione gratuita di ‘Operazione Risorgimento Digitale’, la grande alleanza promossa da TIM (nella foto, l’a. d. Luigi Gubitosi) e oltre 30 partner di eccellenza del settore pubblico, privato e del no profit per chiudere il digital divide culturale nel Paese.

In particolare, in collaborazione con Adiconsum, Adoc, Altroconsumo, Cittadinanzattiva, Codacons, Federconsumatori e U.Di.Con.da novembre prenderà il via il percorso formativo ‘Consumatori digitali, consapevoli e sicuri’, con  contenuti e webinar gratuiti rivolti a cittadini e consumatori per favorire l’utilizzo  intelligente, sicuro e consapevole della tecnologia.

L’iniziativa rafforza il rapporto di collaborazione tra TIM e le Associazioni dei Consumatori e permetterà di accrescere la consapevolezza di come gli strumenti digitali possano migliorare concretamente le attività quotidiane. I consumatori avranno infatti la possibilità di cogliere le opportunità del digitale attraverso diversi ambiti di apprendimento e di sviluppare inoltre le competenze necessarie per districarsi nel mercato digitale, evitare le insidie informatiche e prevenire situazioni di rischio, a partire dalla ricerca di informazioni attendibili sul web.

Un’ampia sezione dei webinar sarà dedicata a come fare per accedere online ai servizi della Pubblica Amministrazione, fruendo  di diritti e servizi in formato digitale per pratiche sanitarie, previdenziali o contributive, a partire dai servizi messi a disposizione dall’Agenzia per l’Italia Digitale, da SPID e PagoPA. Sarà posta attenzione anche sul ruolo della famiglia, grazie a webinar rivolti ai genitori che mirano alla promozione dell’uso consapevole di Internet e dei device da parte dei figli. Non mancherà infine un focus per contrastare le fake news, una delle maggiori insidie su Internet in particolare nei momenti di emergenza collettiva dove la paura può alimentare la circolazione di notizie infondate diffuse senza controllo.

Share
Share