Borsa Milano accelera con Unicredit

Share

Sprint Azimut, Banco Bpm e Bper, Fca pronta a riavvio Usa

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è borsa-di-milano.jpg

Piazza Affari allunga il passo (Ftse Mib +1,7%) spinta dal calo dello spread a 214 punti.
Corrono Azimut (+5,2%), congelata anche al rialzo, Banco Bpm (+3,7%), Bper (+3,5%), Mediolanum (+3%), Unicredit, (+2,8%) , Poste (+2,9%) e Intesa (+2,5%). In luce Fca (+2,75%), sulle attese di una ripresa della produzione in auto negli Usa il prossimo 18 maggio, mentre Eni (+0,8%) fa meglio dei rivali europei nonostante il tonfo del greggio, spinta dagli analisti di Lbbw, che hanno alzato il prezzo obiettivo a 10 euro a fronte degli attuali 8,45. Acquisti su Stm (+2%) e Prysmian (+2,18%), più cauta Tim (+0,9%). Pochi i segni meno, dovuti a prese di beneficio, che interessano Diasorin (-0,48%), Recordati (-0,21%) e Moncler (-0,12%), invariata Ferragamo.


ANSA

Share
Share