Troppa baldoria? State cheti con Pino Strabioli

Share

(di Tiziano Rapanà) Siete usciti indenni da cenoni e pranzi vari? Spero di sì. E badate bene che siamo vicini al fatidico 31 dicembre, il giorno che chiuderà il sipario sull’anno vecchio con sfrenate danze mangerecce, dove di solito ci si concederà l’impensabile con buona pace dello stomaco. In questi giorni di attesa dell’ultimo dell’anno, vi consiglio di essere prudenti a tavola. Non dico di rifocillarvi unicamente con un mesto brodino, ma almeno inserite le verdure nei vostri menu. State cheti e uscite poco la sera. Domani è sabato e per carità la voglia di andare fuori e fare baldoria è lecita. Tuttavia questo è un periodo fortemente festaiolo, e non è il caso di sfrenare a ogni occasione il vostro istinto gaudente. Qualche volta, riposatevi. Domani sera, non uscite. State in casa e guardate un po’ di televisione. Di proposte interessanti ce ne sono a iosa, fra realtà generalista, tematica e varie forme di pay tv. Io vi consiglio di guardare una bella trasmissione, che impreziosirà la prima serata di Rai3. Parlo di In arte, programma di e con Pino Strabioli, incentrato sul racconto della vita e carriera degli artisti che hanno fatto grande la cultura di questo Paese. Domani si parlerà della mitica Gianna Nannini. Strabioli è andato a intervistarla in Spagna, a Barcellona. A lui la celebre artista si confiderà: gli racconterà dell’infanzia, la famiglia, gli amori, i dolori, le fonti di ispirazione, senza scordare di spiegare le sue scelte artistiche. E poi cenni sui momenti più rilevanti del suo intero agire artistico. È un’intervista, come si usa dire, imperdibile: per i fan, per i curiosi che conoscono le canzoni più note e anche per i detrattori, che possono profittare di ascoltare l’altra campana, quella dell’artista che racconta le ragioni della sua arte e creatività. Tra l’altro, Pino non lascia ma raddoppia: domani ci sarà il suo debutto in radio. Alle 11, su Rai Radio2, prenderà vita il primo capitolo di Viva Sanremo: è un programma che vuole celebrare la manifestazione cardine della storia della musica e del costume italiano. La trasmissione andrà in onda ogni sabato e domenica, dalle 11 alle 12. E se il solo ascolto non vi basta, potete vedere dei contenuti aggiuntivi su Instagram, Facebook e Twitter di @RaiRadio2. 

tiziano.rp@gmail.com

Share
Share