Le ultimissime. Ubi Banca, nuovo piano industriale in cda del 17 febbraio

Share

​Il consiglio di amministrazione di Ubi Banca si riunirà per approvare il nuovo piano industriale il prossimo 17 febbraio. La presentazione avverrà lo stesso giorno. Lo rende noto Ubi Banca. 

La Federalberghi Riccione, grazie alla collaborazione con AIRiminum 2014 S.p.A. – società di gestione dell’aeroporto Internazionale Federico Fellini – propone una nuova iniziativa che aumenta il numero dei servizi offerti ai propri ospiti.
Park & Fly, – questo è il nome del progetto –  si rivolge a tutti coloro che dovendo prendere l’aereo dall’aeroporto di Rimini, decidono di pernottare la notte precedente presso un hotel aderente all’iniziativa, potendo lasciare gratuitamente l’auto nel parcheggio dell’hotel per il periodo del viaggio.
La promozione prevede che il cliente/passeggero riceva gratuitamente il parcheggio dell’auto e il servizio transfer dall’albergo all’aeroporto e viceversa per il rientro a fronte dell’acquisto di una o più notti in albergo.
Per la prossima stagione estiva, che prevede numerose ed interessanti destinazioni quali Vienna, Londra, Budapest, Varsavia, Cracovia, Kaunas, Lussemburgo, Mosca su base giornaliera, San Pietroburgo, Tirana, Kiev, Odessa e tante altre, la Federalberghi Riccione ha deciso di dare questa ulteriore possibilità a chi sceglie di partire dall’aeroporto riminese.  

Sta per essere ultimata a Magicland, a Valmontone, a pochi chilometri dalla Capitale e lungo l’autostrada Roma-Napoli, una nuova attrazione dedicata allo spazio, unica nel nostro Paese e in Europa: Cosmo Academy, un progetto che trasforma l’esplorazione e lo studio dell’Universo in un’avventura divertente, senza perdere mai il rigore della scienza.  
Cosmo Academy, la cui apertura è prevista in primavera, verrà realizzata grazie agli esclusivi patrocini e collaborazioni: Agenzia Spaziale Europea (ESA), l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) e anche grazie alle maggiori aziende italiane del settore come Thales Alenia Space Italia, Telespazio, Avio ed e-GEOS. Responsabile del progetto scientifico è Letizia Davoli, astrofisico, giornalista scientifica. Lo sviluppo del concept è stato affidato ai designers dell’Università ISIA ROMA Design, istituto pubblico di Design nella rete AFAM del Miur.  La nuova area dedicata allo Spazio avrà un’estensione di oltre 3mila metri quadrati attorno al Planetario già esistente nel parco divertimenti, che con la sua cupola di 26 metri e 250 posti a sedere è il più grande d’Europa. Con la costruzione di Cosmo Academy anche il Planetario subirà un importante restyling nel design e nelle dotazioni tecniche, infatti, verrà dotato di nuovi proiettori in altissima definizione che porteranno un pezzo di Universo sulla Terra. Si tratta del primo progetto italiano di edutainment dedicato allo Spazio, che unisce il rigore scientifico dello studio dell’Universo all’esperienza di divertimento tipica dei parchi divertimento.  
La nuova attrazione si svilupperà su 8 tappe che porteranno il pubblico in un viaggio immersivo attraverso il Sistema solare, a bordo della ISS con gli astronauti europei, in orbita attorno alla Terra e su Marte, per seguire la ricerca di vita sul pianeta rosso. Grazie alla collaborazione con le agenzie spaziali e le aziende dell’aerospazio a Cosmo Academy saranno presenti i satelliti delle missioni e dei programmi più importanti di oggi e degli ultimi anni, da COSMO-SkyMed a Sentinel, da Rosetta a Huygens, da Cassini a Exomars2020. Fino a VegaC, l’evoluzione dell’attuale lanciatore europeo sviluppato in Italia, Vega. Cosmo Academy offrirà esperienze ed accessi speciali alle scuole di tutta Italia che potranno godere di eventi realizzati su misura per gli studenti, grazie anche alla presenza di tutor specializzati nella divulgazione scientifica che seguiranno i ragazzi durante tutta la visita.   

Gli aeroporti di Milano insieme all’Associazione Figli della Shoah e all’Associazione NoiSea, ricordano la Shoah nell’ambito delle iniziative del Comune di Milano per il Giorno della Memoria 2020. Furono in molti nei nei campi di concentramento, nei ghetti e in clandestinità a esprimere comunque la propria creatività realizzando opere d’arte, per una speranza di vita e rinascita. Le testimonianze raccolte hanno dato forma a una mostra itinerante “Arte nella Shoah” curata dall’Istituto Yad Vashem di Gerusalemme, per la prima volta in Italia, che i passeggeri potranno ammirare a Linate presso i gate di imbarco, e a Malpensa nell’atrio della stazione ferroviaria Terminal 1.  Si tratta di una selezione di opere create durante gli anni della persecuzione antiebraica (1939-1945) da venti artisti, quasi la metà dei quali non sopravvisse. Le opere riflettono la tensione tra la propensione a documentare i tragici eventi subiti e il desiderio di affrancarsi attraverso l’arte per trascendere nelle dimensioni della bellezza, dell’immaginazione e della fede. Nel ritrarre i propri confratelli, gli artisti ebrei hanno cercato di lasciare una traccia per le future generazioni, lottando così contro il processo di disumanizzazione e annientamento perpetrato dai nazisti. Nonostante le spaventose condizioni di vita e la lotta quotidiana per la sopravvivenza, con la loro inventiva gli artisti prevalsero sulla scarsità dei materiali. Attraverso le opere da loro create spesso a rischio della vita, riaffermarono la propria individualità e il proprio desiderio di vivere. 

Dopo la firma a dicembre dello scorso anno dei contratti istituzionali per l’acquisto di 9 nuovi Avanti Evo e l’ammodernamento del primo di una serie, Piaggio Aerospace prosegue nel graduale riassorbimento dei lavoratori dalla Cassa Integrazione, processo che dovrebbe subire una ulteriore accelerazione non appena il contratto diventerà esecutivo. A renderlo noto è stata la stessa società, nel corso di un incontro con le organizzazioni sindacali che si è tenuto in mattinata presso la Unione Industriali di Savona. Nella programmazione trimestrale del periodo febbraio-aprile 2020 si punta a una riduzione complessiva delle ore di cassa, rispetto al trimestre che si chiude con la fine di gennaio, pari a circa il 50%, con l’obiettivo di passare da 215 Fte (full time equivalent, ovvero l’equivalente di 215 persone a tempo pieno) a 108 Fte. Alla fine del periodo, ovvero il mese di aprile, il numero complessivo delle ore dovrebbe scendere ulteriormente, sino a 85 Fte. Previsto in calo anche il numero complessivo dei dipendenti coinvolti dal meccanismo di rotazione, che dovrebbero scendere da 429 a 189 di fine periodo. Le organizzazioni sindacali sono state anche informate che nel prossimo trimestre si punta a ridurre significativamente il numero di persone in Cassa Integrazione a zero ore, che dovrebbero passare a 37 contro le 97 del trimestre che si sta per chiudere. Le due società del Gruppo – Piaggio Aero Industries e Piaggio Aviation, entrambe in amministrazione straordinaria – impiegano complessivamente 987 persone: 758 nello stabilimento e sede di Villanova d’Albenga, 217 nel Centro di Genova Aeroporto e 12 a Roma.  

Share
Share