Terroni caput mundi / L’ingegner Barone riceve il premio Bronzi di Riace

Share

Il biscotto alla Nutella fa dolce l’occupazione in Basilicata: 150 assunzioni

IL PREMIO BRONZI DI RIACE OGGI ASSEGNATO A NICOLA BARONE

(di Cesare Lanza per Il Quotidiano del Sud) Nicola Barone (Cerchiara di Calabria in provincia di Cosenza, 26 novembre 1951) oggi a Roma riceverà il “Premio Internazionale Bronzi di Riace”, giunto alla XVIII edizione. Il premio vuole contribuire a valorizzare e promuovere le risorse artistico/archeologiche e favorire lo sviluppo turistico ed economico della splendida Calabria. L’evento, promosso dall’Associazione Turistica Pro-Loco Città di Reggio Calabria, con il Patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria,della Camera di Commercio, del Comune di Reggio Calabria, e dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play, coincide con la celebrazione del 47° anniversario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace. L’evento si terrà nel Salone d’Onore del CONI, in piazza Lauro De Bosis 15, alle ore 10.

HA APPENA RICEVUTO IL PREMIO DELLA FONDAZIONE MARCONI

Durante la manifestazione si assisterà alla premiazione dell’ingegner Barone, presidente di Telecom San Marino: riceverà il Premio per la sua significativa attività a sostegno e promozione nel campo della telefonia. Recentemente, l’ingegnere ha ricevuto un’altro prestigioso riconoscimento, il premio della Fondazione Marconi, il “Marconista del XXI secolo”: oltre a Barone sono stati stati in passato premiati anche Francesco Cossiga e Papa Francesco. Barone è un leader nelle Telecomunicazioni (TLC) e Information and Communication Technologies (ICT), ha ricoperto ruoli apicali in seno ad una delle principali Telco internazionali, sia negli anni di monopolio statale che privatizzazione prima e successiva liberalizzazione. In particolare, esperienze e conoscenze in tema di: Net Economy; Progettidi Sistemi Telematici; Progetti Speciali ICT; Piani Telematici Regionali; Digital Agenda; Digital Economy 4.0. È stato Presidente di TN fiber, Gruppo Telecom Italia. Con delega a gestire i rapporti con le Amministrazioni locali, le Autorità, nazionali e sovranazionali, ed altri enti pubblici e privati nonché per curare la comunicazione della Società; vigilare sull’attuazione delle delibere del Consiglio di Amministrazione; curare i processi informativi verso il cda.

DA COSENZA AI VERTICI TELECOM UN CURRICULUM CHILOMETRICO

Oggi è Presidente di Telecom Italia San Marino, con delega a rappresentanza legale della Società, sovrintendere a tutte le attività societarie e dai lavori degli organi sociali e deliberazioni del cda, a rappresentarla nei rapporti istituzionali in riferimento alle tematiche della Digital Agenda, al progetto con i centri di ricerca/Università e Fondazioni ed al Progetto San Marino. E ha raggiunto con la Repubblica di San Marino una serie di primati a livello mondiale. Le valutazioni di merito, riconosciute negli anni da parte del vertice aziendale, sono sempre state “eccezionali”. Ha rappresentato l’Azienda nei convegni organizzati del Ministero del Bilancio, del Ministero dell’Industria, dalle forze sindacali nazionali (CGIL, CISL, UIL) a Roma, Milano, Bari, Cagliari, Palermo, Campobasso, Cosenza, Catania, Nuoro, Pescara, Latina… Ha rappresentato l’Azienda insieme ai rappresentanti del Governo nelle varie sedi Europee (Bruxelles, Lisbona, Londra, Madrid, Atene, etc.) ricevendo sempre attestazioni di merito. Nel chilometrico curriculum figurano infine i numerosi riconoscimenti avuti durante le decine di annidi attività del suo lavoro, nei vari incarichi. Ha accumulato una infinità di relazioni, in tutto il mondo.

ARRIVA IL BISCOTTO ALLA NUTELLA CON 150 ASSUNZIONI IN BASILICATA

Il biscotto alla Nutella, che Ferrero lancerà oggi a Milano, dovrebbe valere 80 milioni di euro nel primo anno. Lo ha detto l’ad Alessandro d’Este, che ha annunciato anche un investimento da 120 milioni sullo stabilimento di Balvano, in Basilicata, con 150 nuove assunzioni, come ha scritto Filomena Greco.

Share
Share