Libri, Elisabetta Sgarbi fonda La Nave di Teseo

Share

La direttrice editoriale abbandona Bompiani, marchio di Rcs Libri

elisabetta sgarbi

Elisabetta Sgarbi lascia ufficialmente Bompiani per fondare la sua casa editrice indipendente: si chiamerà La Nave di Teseo. Con la oramai ex direttrice editoriale lasciano il marchio di Rcs Libri, buy prima che passi a Mondadori, anche Mario Andreose ed Eugenio Lio, rispettivamente direttore letterario ed editor della divisione del gruppo del Corriere della Sera.
Della nuova editrice che si occuperà di narrativa, saggistica e poesia tra Italia ed estero, fanno parte sia imprenditori come Guido Maria Brera (scrittore e cofondatore di Kairos, gruppo specializzato nel risparmio gestito), gli editori francesi Jean-Claude e Nicky Fasquelle e Anna Maria Lorusso sia soprattutto autori come Umberto Eco, Sandro Veronesi, Edoardo Nesi e Sergio Claudio Perroni.
Come sarà La Nave di Teseo? «Com’è stata finora Bompiani: libera, di alto livello e fuori dai giochi politici. Il nome è stato scelto perché è una nave che cambia le vele ma resta la stessa», spiega a ItaliaOggi lo scrittore e giornalista Furio Colombo, facendo riferimento all’abitudine degli Ateniesi di conservare la nave di Teseo, sostituendone solo le parti più vecchie. Ma traslocare a Segrate è così pericoloso? «Non c’è stato verso di avere le garanzie che tutto sarebbe rimasto conforme allo spirito originale di Bompiani», precisa Colombo, «né che tutto sarebbe rimasto nelle mani dell’attuale management. E noi, autori come Eco e io, abbiamo sempre pubblicato con Bompiani, fin dall’inizio, nei primi Anni Sessanta. Adesso Mondadori ha comprato solo il nome».
La Nave di Teseo debutterà il prossimo maggio, ha già una sede in via Stefano Jacini numero 6 a Milano, vicino al Castello sforzesco, ed Elisabetta Sgarbi ne sarà direttore generale ed editoriale. Spazio verrà riservato, come comunicato ieri con una nota dalla stessa Sgarbi, anche alle nuove firme, senza dimenticare i classici. Oltre agli autori che hanno aderito al progetto fin dalla prima ora, nel nuovo catalogo ci saranno anche Tahar Ben Jelloun, Pietrangelo Buttafuoco, Mauro Covacich, Michael Cunningham, Viola di Grado, Hanif Kureishi, Nuccio Ordine, Carmen Pellegrino, Lidia Ravera, Vittorio Sgarbi, Susanna Tamaro.
Da un punto di vista aziendale, infine, i servizi commerciali e promozionali saranno assicurati dalla Pde del Gruppo Feltrinelli, quelli distributivi dal Gruppo Messaggerie.

di Marco A. Capisani “Italia Oggi”

Share
Share