Arrivano iPhone 12 e 12 Pro, 5G e foto potenziate

Share

Disponibili dal 23 ottobre, a bordo anche tecnologia LiDAR

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Iphone.jpg

Nuovo design a schermo pieno, chip con il turbo, foto con una resa ‘pixel per pixel’, ricarica ad alta potenza, tecnologia 5G, il sensore LiDAR che verrà usato dalla Nasa. Sono questi gli asset principali degli iPhone 12 e 12 Pro di Apple disponibili da venerdì 23 ottobre. Sono due dei quattro dispostivi lanciati dall’azienda di Cupertino il 13 ottobre scorso, gli altri sono l’iPhone mini e il 12 Pro Max che arriveranno il 13 novembre (sono ordinabili dal 6 novembre).

Il nuovo design. La cornice si assottiglia per avere uno schermo pieno, utile ad una visualizzazione più immersiva (è Super Retina XDR edge-to-edge da 6,1 pollici). Altra novità è il vetro protettivo reso 4 volte più resistente col trattamento Ceramic Shield. I dispositivi hanno uno spessore di 7,4 millimetri con frame laterale completamente piatto (come l’iPhone 4S e il 5) e resistono all’acqua fino a una profondità di 6 metri per un massimo di 30 minuti.

Chip A14 Bionic. E’ lo stesso presente su iPad Air di quarta generazione, con il 40% di transistor in più è in grado di assicurare performance quattro volte superiori rispetto ai precedenti modelli. Tra le caratteristiche principali una GPU del 50% più veloce, l’intelligenza artificiale di Neural Engine dell’80% più veloce (capace di completare 11 trilioni di operazioni al secondo).

Il 5G è smart. I nuovi iPhone 12 supportano più bande 5G per usare il dispositivo in diversi paesi. E’ pronto a connettersi anche alle onde millimetriche (mmWave) le più veloci ma anche quelle a raggio più corto, che al momento sono disponibili in Usa e non in Italia. Apple ha anche progettato antenne e componenti radio su misura, per migliorare efficienza e livelli di sensibilità. Il 5G su iPhone 12 Pro è anche ‘smart’. Quando non è indispensabile – per esempio mentre il sistema operativo o le app si aggiornano in background – passa automaticamente alle reti LTE per risparmiare batteria. Se invece serve tanta velocità, attiva subito il 5G.

Foto nitide ‘pixel per pixel’. Il comparto fotocamere fa un ulteriore passo avanti. Sull’iPhone 12 il modulo posteriore è a due lenti, sul 12 Pro sono tre, con in più il sensore LidAR. La camera principale ha la stabilizzazione ottica e ora ha un’apertura di ƒ/1.6, più veloce nelle situazioni ‘punta e scatta’. Cambia la capacità del sensore, Apple riporta un aumento della performance a bassa luminosità del 27%. La modalità notturna è presente sulle fotocamere anteriori e posteriori (solo sul Pro è abbinata a LidAR per scattare ritratti notturni). Ci sono poi gli algoritmi di fotografia computazionale (SmartHDR3 e Deep Fusion) che usano il Neural Engine e il machine learning per intervenire sulle immagini in maniera selettiva e per mettere in risalto ogni dettaglio. Quella degli iPhone 12 Pro, infine, è la prima fotocamera che registra in Dolby Vision, una funzione che strizza l’occhio a registi e videomaker.

Tecnologia LiDAR. Merita un capitolo a parte, verrà anche usata dalla Nasa nella prossima missione su Marte. E’ un sensore presente solo sulle fotocamere degli iPhone Pro e Pro Max: può misurare il tempo che la luce impiega per raggiungere un oggetto e venire riflessa, creando così una mappa di profondità dello spazio in cui si trova. Le potenzialità di questo sensore si vedranno soprattutto nell’immediato futuro, grazie anche alle applicazioni della realtà aumentata di Apple, con diverse app che la stanno già integrando (come Snapchat)

Batteria. Gli iPhone 12 sono tutti compatibili con gli accessori MagSafe presentati da Apple, compresa la ricarica wireless veloce a 15W.

Apple Green. Via auricolari e caricabatteria, con l’iPhone 12 arrivano confezioni più piccole per pesare meno sull’ambiente. A luglio scorso Apple ha annunciato che ridurrà a zero le emissioni di CO2 entro il 2030.

Prezzi e disponibilità. iPhone 12 e 12 Pro sono i primi dei quattro dispositivi lanciati da Apple a essere disponibili, da venerdì 23 ottobre. Il primo modello è nei tagli 64GB, 128GB e 256GB nei colori blu, verde, nero, bianco e (PRODUCT)RED, a partire da 939 euro. L’iPhone 12 Pro è invece da 128 GB, 256 GB, 512 GB nelle colorazioni argento, grafite, oro e blu pacific a partire da 1189 euro.

iPhone mini e 12 Pro Max
Arriveranno più in là, il 13 novembre. Hanno qualità dello schermo, processore e tecnologia 5G identica agli altri modelli. La differenza è nel comparto fotografico (per il Pro Max è lo stesso del 12 Pro), nella grandezza del display, nei tagli di memoria e nel prezzo. L’iPhone mini misura 5,4 pollici e parte da 839 euro nella versione da 64 GB. L’iPhone Pro Max misura 6,7 pollici parte da 128 GB (offre l’opzione da 512 GB) e da un prezzo di 1289 euro.


ANSA

Share
Share