Centro storico di Cosenza, al via il Contratto Istituzionale di Sviluppo da 90 milioni di euro

Share

Un progetto integrato per recuperare e riqualificare il centro storico di Cosenza, facendone un vero e proprio “hub culturale”. È questo l’obiettivo del Contratto Istituzionale di sviluppo (CIS) tra le amministrazioni centrali e locali coinvolte e di cui Invitalia (nella foto, l’a. d. Domenico Arcuri) è soggetto attuatore.

Con un investimento complessivo di 90 milioni di euro promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, il CIS mette in campo un’azione intersettoriale che punta a potenziare il “sistema della cultura”, le infrastrutture e il tessuto socio-economico, con l’obiettivo di rispondere ai fabbisogni prioritari di un centro storico fortemente marginalizzato per la scarsa offerta di servizi essenziali, per il degrado strutturale e sociale.

Il CIS prevede interventi per il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale, con particolare riferimento al patrimonio letterario della Biblioteca Nazionale e della Biblioteca Civica, nonché a quello archeologico e artistico. Sarà realizzato un “incubatore aperto” per sostenere la creazione di attività professionali e imprenditoriali nel settore culturale e saranno rifunzionalizzate le strutture scolastiche, in chiave culturale e di alta formazione, per la ricostruzione di un sistema di welfare nel centro storico.

Sono inoltre previsti interventi di riqualificazione dello spazio urbano, anche attraverso interventi di ammodernamento delle infrastrutture e dei servizi pubblici.

Share
Share