Turismo, pronti 15 milioni per le piccole imprese sarde

Share

L’assessore regionale Zedda: “Una delle prime iniziative a livello nazionale per sostenere le aziende colpite dall’emergenza Covid-19)

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è malvasia_sardegna.jpg

Quindici milioni per le micro e piccole imprese sarde della filiera turistica.

Sono quelli messi a disposizione dalla Regione attraveso un avviso pubblico ai sensi dell’art. 7 della Legge regionale 9 marzo 2020, n. 8.

“L’iniziativa, che è tra le prime, anche a livello nazionale, per dare sostegno alle imprese colpite dagli effetti dell’epidemia Covid-19 – spiega l’assessore regionale con delega al Lavoro Alessandra Zedda – prevede l’attivazione di un fondo di rotazione attraverso il quale verranno concessi finanziamenti fino a 70mila euro nella forma del prestito chirografario, determinati in proporzione ai costi che l’impresa appartenente alla filiera turistica sostiene per i suoi addetti, nonché di garantire la liquidità per salvaguardare la forza lavoro”.

Il prestito è a tasso zero da rimborsare in 6 anni dalla data di erogazione, comprensivo di un periodo di preammortamento pari a due anni, “tale da permettere alle imprese di non sostenere per un lungo periodo le spese del rimborso, per contrastare la crisi economica causata dall’emergenza del coronavirus”, conclude l’esponente della Giunta Solinas.

Attraverso il Fondo, le imprese della filiera turistica che rispondono ai criteri indicati nell’Avviso, potranno accedere ai finanziamenti presentando le domande a sportello da mercoledì 29 aprile sul portale di Sardegna Lavoro.

unionesarda.it

Share
Share