Coronavirus, Unicredit amplia sostegni a imprese e privati

Share

Di fronte all’evolvere dell’epidemia di coronavirus in Italia Unicredit ha ampliato a tutto il Paese il ‘pacchetto emergenza’ messo in campo nelle settimane scorse e lo ha integrato con ulteriori misure a sostegno di privati e imprese. In particolare la banca offrirà ai clienti retail la sospensione del rimborso della quota capitale dei mutui fino a 12 mesi; per le Pmi saranno disponibili finanziamenti aggiuntivi pari ad almeno il 10% di quelli utilizzati con la rinegoziazione e il consolidamento del debito, mentre per le imprese ci saranno la sospensione del rimborso della quota capitale dei finanziamenti a medio-lungo termine per 3-6 mesi, la proproga delle linee di import fino a 120 giorni e la concessione di linee di credito per la liquidità fino a 6 mesi. “Siamo sempre stati fortemente impegnati nei confronti delle comunità locali e ci siamo per aiutarle anche in questi momenti così difficili: vogliamo mettere a disposizione il nostro aiuto, facendo in modo che arrivi a chi ne ha bisogno”, sottolinea Remo Taricani, uno dei due responsabili della banca commerciale di Unicredit in Italia. “Molti dei nostri clienti sono o saranno interessati da questa situazione. Per sostenerli, stiamo intraprendendo azioni rapide e decisive per superare il momento e mitigare l’impatto economico. La nostra offerta è disponibile a distanza e grazie ai nostri servizi digitali non è necessario che i clienti si rechino fisicamente in una filiale”, aggiunge l’altro responsabile, Andrea Casini. 

Share
Share