Neos opererà con 21 voli settimanali per le mete turistiche in Italia

Share

Per l’estate, Neos (nella foto, l’a. d. Carlo Stradiotti), la compagnia aerea del Gruppo Alpitour, opererà fino a 21 voli settimanali verso le principali mete turistiche in Italia, oltre a quelli verso Baleari, Grecia, Canarie e Nanchino, in Cina.
Per quest’ultima tratta, è stato istituito un piano voli con frequenze settimanali che registrano il tutto esaurito fino a settembre. Sono stati anche organizzati dei voli speciali, in collaborazione con l’Ambasciata italiana in Cina e la Camera di Commercio Italia Cina, per riaccompagnare imprenditori in Cina: nel biglietto è incluso anche il test PCR, cioè il tampone obbligatorio per entrare nel Paese. Ad oggi, riferisce la compagnia, “il trend delle prenotazioni è positivo, nonostante le limitazioni dell’area Schengen abbiano determinato una riduzione delle località in cui è possibile operare”. Per le mete aperte, invece, Neos ripropone una programmazione analoga a quella dell’estate 2019. L’Italia è al primo posto e le mete sono soprattutto Sardegna e Sicilia in testa, seguite da Calabria e Puglia.
Neos ha stilato un protocollo, in ottemperanza alla normativa vigente e alle linee guida diffuse da ENAC e EASA, “per tutelare ospiti ed equipaggio senza compromettere l’esperienza a terra e a bordo”: si tratta di misure di sicurezza che regolamentano ogni fase di volo, imbarco e sbarco dei passeggeri. Un vademecum che si aggiunge alla sanificazione quotidiana degli aeromobili e ai filtri Hepa, che permettono un totale ricambio dell’aria in cabina in appena 3 minuti.

Share
Share