Ferrari ha raccolto 750mila dollari per Save the Children in Usa

Share

Il Cavallino Rampante (nella foto, l’ a. d. di Ferrari Louis Camilleri) ha raccolto 750mila dollari per i programmi educativi di “Save the Children” negli Stati Uniti, grazie anche all’offerta che si è aggiudicata la Ferrari Roma in una recente asta online. Questo risultato è stato annunciato ieri sera durante il gala virtuale di Save the Children intitolato “Kid Strong Together”, ed è la tappa più importante dell’iniziativa filantropica a cui hanno aderito il leader della band Maroon 5, Adam Levine, e sua moglie, la modella Behati Prinsloo. Ferrari ha scelto di supportare Save the Children e le sue attività nel continente americano, che mirano a sostenere gratuitamente l’apprendimento dei bambini affiancando i loro genitori e operatori.  Date le notevoli incertezze sull’assistenza all’infanzia e sull’apertura delle scuole, spiega la casa automobilistica di Maranello, la perdita nell’apprendimento su vasta scala è uno dei rischi maggiori per i bambini causati dalla pandemia da Covid-19, anche negli Stati Uniti. Per questo, a partire da marzo, Save the Children ha raggiunto più di 700mila bambini e le loro famiglie in 200 comunità rurali del Paese.
    “Behati ed io siamo onorati dell’opportunità di sostenere Save the Children e di aver contribuito a far conoscere questa iniziativa, contribuendo con Ferrari a un risultato vincente”, ha dichiarato Adam Levine. “Dare ai bambini l’istruzione che meritano è la strada maestra per la loro crescita personale e per offrire loro migliori opportunità. È una causa molto significativa per noi”, ha concluso il frontman dei Maroon 5. La Ferrari Roma incarna “La Nuova Dolce Vita”, ispirandosi nel design a quell’eleganza sportiva celebrata dalle leggendarie Ferrari Gran Turismo degli anni Sessanta. 

Share
Share