Apple: analista, in arrivo pc con processore ‘fatto in casa’

Share

Al via la conferenza sviluppatori, attese novità anche s iPhone

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è apple.jpg

Apple potrebbe portare sul mercato il suo primo computer con primo processore “fatto in casa”, e alternativo ai chip di Intel, già entro la fine dell’anno. Lo prevede l’analista Ming-Chi Kuo, noto esperto del mondo Apple, secondo cui i primi due pc della Mela con architettura Arm saranno il MacBook Pro da 13,3 pollici e un nuovo iMac con schermo da 24 pollici.

I nuovi processori dovrebbero essere al centro del WWDC20, la conferenza annuale di Apple dedicata agli sviluppatori che prenderà il via stasera, per la prima volta in un evento online a causa del coronavirus.

All’appuntamento, in base alle indiscrezioni, saranno mostrate diverse novità software per iPhone. Stando alle previsioni dell’analista, i primi due computer con processore “made in Cupertino” arriveranno sugli scaffali nel quarto trimestre o agli inizi del 2021. Dall’anno prossimo, inoltre, tutti i nuovi pc targati Apple monteranno il nuovo chip. I processori sono solo uno dei capitoli del WWDC20, da cui si attendono novità su tutti i sistemi operativi della Mela: iOS per gli iPhone, MacOs per i pc, watchOS per Apple Watch, iPadOS per i tablet, tvOS per la Apple Tv. Su iPhone il nuovo sistema operativo dovrebbe portare una schermata home ridisegnata, multitasking migliorato e una nuova funzione “carKey” per aprire l’auto con l’iPhone o l’Apple Watch. Attesi miglioramenti anche sull’accessibilità, specialmente per chi ha problemi di udito. Tra le altre indiscrezioni, iMessagge potrebbe prendere un paio di “ingredienti” da WhatsApp: la possibilità di cancellare un messaggio inviato e di menzionare un utente.


ANSA

Share
Share