Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Sanna Marin

Ha fatto il giro del mondo la foto audace e senza reggiseno di Sanna Marin, giovane (35 anni) e bella premier della Finlandia. Davanti al fotografo di moda Jonas Lundqvist, ha posato esibendo una inusuale e poco istituzionale scollatura. La Marin è stata contestata, ma inaspettatamente si è scatenata anche una campagna social a suo favore.

Paola Castellaro

La scomparsa del presidente della Calabria, Jole Santelli (nella foto), ha scatenato gli istinti più bassi di molti utenti del web con commenti inaccettabili. Tra questi un post di Paola Castellaro (una insegnante!) che ha pubblicato la sua gioia per la morte di Jole. «Evvai! Una mafiosa di meno!!! Speriamo chiami Silvio, Giorgio…». Ma è stata sommersa dalle critiche.

Federica Pellegrini

Dopo 5 giorni dai primi sintomi la campionessa, colpita dal Covid-19, ha fatto sapere che si sente meglio: «Mi sono svegliata con 36,5 e ho trascorso la giornata senza febbre. Sono anche riuscita ad alzarmi un po’ più del solito, a girare per casa, fare qualcosa. Questo virus crea tanta stanchezza muscolare. Nei primi quattro giorni ho dormito moltissimo. Ora va un po’ meglio».

Carlo Calenda

È ufficialmente in campo per la poltrona di sindaco di Roma e rifiuta di partecipare alle primarie volute dal segretario del Pd, Zingaretti: «Il percorso è aperto a tutti, quindi anche a Calenda». Netta la risposta: «Le primarie sono prive di senso in questo momento». Sui social gira un video del 2018 in cui su una sua candidatura per il Campidoglio, risponde: «Neanche morto… sarei un cialtrone».

Francesco Totti

Nella sua lunga carriera ha dato pochissime (e molto reticenti) interviste. Questa volta un’eccezione: in una chilometrica confessione a Malcom Pagani per Vanity Fair, ha raccontato quasi tutto dì sé: interessanti i riferimenti all’ex allenatore della Roma Luciano Spalletti (senza mai nominarlo). Per colpa sua, fu obbligato a ritirarsi dal calcio. Totti giura che non farà mai l’allenatore.

Cecilia Marogna

La Verità ha rivelato, con Giacomo Amadori, che l’amica del cardinale Angelo Becciu aveva l’ambizione di imitare l’agente 007 e di diventare una importante protagonista di intelligence, addirittura in Vaticano. Un nuovo capitolo nel giallo più intrigante dell’ottobrata romana: il progetto era di organizzare nella Santa Sede tre agenzie di servizi segreti,

Share
Share