Marzocchi Pompe, ricavi netti a 48,4 mln

Share

Il Consiglio di Amministrazione di Marzocchi Pompe S.p.A. (EGM:MARP), azienda leader nella progettazione, produzione e commercializzazione di pompe e motori ad ingranaggi ad elevate prestazioni, ha esaminato alcuni dati preliminari per l’esercizio 2022. I Ricavi netti consolidati si attestano a euro 48,4 milioni, in aumento del 19,4% rispetto al dato 2021, pari ad euro 40,5 milioni; questo risultato rappresenta il massimo storico raggiunto dal Gruppo. Lo sviluppo delle vendite è stato trainato sia dal comparto Core business (euro 38,8 milioni, +21.4% sul 2021), che rappresenta l’80,2% delle vendite totali, che dal comparto Automotive (euro 9,6 milioni, +12% sul 2021). La quota export si è attestata al 74,9%, in aumento rispetto al 72,8% del 2021. Di rilievo la crescita in America (+44%), che si conferma il primo mercato a livello geografico per Marzocchi Pompe, con oltre un terzo delle vendite complessive. La significativa crescita di Marzocchi Pompe nel corso del 2022 non ha impattato negativamente la Posizione Finanziaria Netta al 31 Dicembre 2022, che invece si è ulteriormente ridotta ad Euro 7,4 milioni, in calo del 21% rispetto al primo semestre 2022 (Euro 9,4 milioni) e del 5% rispetto al 2021 (Euro 7,8 milioni). Questo dimostra la comprovata solidità patrimoniale e finanziaria del Gruppo, nonché la sua grande capacità di generare flussi di cassa anche in contesti di significativa crescita del business (quindi con assorbimento di risorse finanziarie per circolante e investimenti). Gabriele Bonfiglioli, nella foto, Amministratore Delegato di Marzocchi Pompe, ha commentato: “Registriamo gli eccellenti risultati commerciali e finanziari conseguiti nel 2022, anno che segna per Marzocchi Pompe il record storico di ricavi, con grande soddisfazione, a maggior ragione pensando al difficile contesto mondiale e di mercato in cui abbiamo operato. Non ci attendiamo un proporzionale aumento dei margini, per effetto dell’inevitabile inerzia nel ribaltamento ai clienti dei notevoli incrementi dei costi delle materie prime e soprattutto energetici, verificatisi negli ultimi tempi in tutto il comparto industriale, ma siamo veramente orgogliosi di aver dimostrato, come sempre, la capacità della nostra azienda di cogliere le tante opportunità che si presentano in un contesto particolarmente dinamico. Va sottolineata la costante riduzione dell’indebitamento finanziario netto, a conferma della capacità del Gruppo di generare cassa: ciò è particolarmente apprezzabile in quanto è avvenuto in una fase di crescita del capitale circolante conseguente al forte aumento dei ricavi, che ha richiesto un incremento delle scorte, fondamentali al fine di evitare rischi di interruzione della filiera produttiva. In sintesi, questi ottimi risultati sono frutto dei fattori distintivi di Marzocchi: approccio “make”, prodotti innovativi e ad elevato livello tecnologico, grande flessibilità produttiva ed attenzione alla soddisfazione del cliente, tutti punti di forza sui quali continueremo ad investire anche in futuro”.