Smontato un mito sull’idratazione: bere otto bicchieri d’acqua al giorno non serve a niente

Share

Bere otto bicchieri d’acqua al giorno potrebbe non essere la soluzione più indicata per idratare il nostro corpo. A sfatare un falso mito è il più ampio studio sul tema condotto finora. Ben 90 scienziati in tutto il mondo hanno collaborato per misurare il bisogno idrico delle persone, utilizzando una tecnica diversa rispetto agli studi precedenti.
Lo studio, pubblicato su Science, ha ricavato i dati da 5.604 persone di età compresa tra otto giorni e 96 anni provenienti da 23 paesi diversi.
   I partecipanti hanno bevuto una quantità misurata di acqua che era stata arricchita con deuterio, che si trova naturalmente nel corpo umano ed è completamente innocuo. Dopodiché, i ricercatori hanno misurato la velocità con cui il deuterio è scomparso dal corpo, il che ha rivelato la velocità con cui l’acqua nel corpo si stava muovendo. Il professor John Speakman, uno degli autori dell’Università di Aberdeen, ha affermato che il ricambio idrico non è uguale al fabbisogno di acqua potabile. “Anche se un maschio di 20 anni ha un ricambio d’acqua in media di 4,2 litri al giorno, non ha bisogno di bere 4,2 litri di acqua al giorno”, ha detto. “Circa il 15% di questo valore riflette lo scambio idrico superficiale e l’acqua prodotta dal metabolismo”. Dato che circa la metà della nostra assunzione giornaliera di acqua proviene dal cibo, i ricercatori stimano che abbiamo bisogno di circa 1,3-1,8 litri al giorno anziché i due litri raccomandati da tanti nutrizionisti. L’analisi, inoltre, ha rivelato che coloro che vivono in ambienti caldi e umidi e ad alta quota così come gli atleti, le donne incinte e che allattano hanno bisogno di più acqua perché il loro turnover è più alto. “L’effettiva assunzione di acqua richiesta è di circa 3,6 litri al giorno. Poiché la maggior parte degli alimenti contiene anche acqua, una notevole quantità di acqua viene fornita solo mangiando”, si legge nell’articolo.
   “Questo studio mostra che il suggerimento comune secondo cui tutti dovremmo bere otto bicchieri d’acqua è probabilmente troppo alto per la maggior parte delle persone nella maggior parte delle situazioni”, proseguono gli autori. Bere gli otto bicchieri raccomandati probabilmente non è dannoso, hanno spiegato, ma non è nemmeno necessario nella maggior parte delle circostanze.
   “I calcoli suggeriscono che un uomo di mezza età potrebbe aver bisogno di bere da 1,6 a 1,8 litri al giorno e una donna della stessa età da 1,3 a 1,4 litri”, ha aggiunto John Speakman. Per le persone di ottant’anni che potrebbero scendere a circa 1,1 litri al giorno. Ma dipende molto dal tipo di cibo che mangiano. Se bevono molta zuppa, per esempio, dovrebbero bere di meno, prosegue. Anche tè, caffè, bevande gassate e succhi di frutta contano per il totale giornaliero, ha detto, ma contengono anche altre cose che potrebbero non essere salutari. Il coautore Dale Schoeller, dell’Università del Wisconsin-Madison, ha dichiarato: “La scienza non ha mai sostenuto il suggerimento degli otto bicchieri come linea guida appropriata, se non altro perché confonde il ricambio totale di acqua con l’acqua delle bevande, quando molta acqua viene dal cibo che mangiamo”, conclude. Questo lavoro, sostengono gli autori, è il migliore che abbiamo fatto finora per misurare quanta acqua le persone effettivamente consumano su base giornaliera.