Bce: chiede moderazione alle banche su bonus e cedole

The headquarters of the European Central Bank (ECB) in Frankfurt, Germany, 01 July 2015. ANSA/FRANK RUMPENHORST
Share

La Bce sta alzando la pressione sulle banche allo scopo di tenere i bonus e i dividendi 2022 sotto controllo di fronte a uno scenario macroeconomico che si sta facendo sempre più difficile.

La vigilanza europea, riferisce Bloomberg, si è fatta sentire singolarmente con alcuni istituti invitandoli alla moderazione, preoccupata che la crisi energetica possa tradursi in un’ondata di default e che i rischi legati al contesto economico possano essere sottostimati.


 
   “C’è una certa riluttanza da parte delle banche a impegnarsi seriamente nelle discussioni di vigilanza” sui rischi economici, aveva detto qualche giorno fa Andrea Enria. Secondo il capo della vigilanza europea “l’invasione russa dell’Ucraina si sta trasformando in un vero e proprio shock macroeconomico” e le banche non dovrebbero “proiettare in avanti in modo miope i tassi di default eccezionalmente bassi sperimentati negli ultimi due anni”. 

ANSA