Nasce Ultra, società del gruppo Spindox che realizza esperienze immersive nei mondi virtuali

Share

Spindox S.p.A. (nella foto, l’a. d. Giulia Gestri), società italiana di riferimento nel mercato dei servizi e dei prodotti ICT (Information & Communication Technology) destinati all’innovazione digitale delle imprese, ha partecipato in data odierna e con una quota del 55% alla costituzione di Ultra SRL. Le restanti quote del capitale di Ultra Srl sono state sottoscritte, in quanto al 15%, da soggetti privati interessati all’opportunità di investimento nell’iniziativa e, in quanto al 30%, a professionisti attivi nella realizzazione dei progetti che costituiranno il core business della società. Nessuno degli azionisti di minoranza è da considerarsi parte correlata. Ultra opererà nel mercato legato alle applicazioni di realtà virtuale (virtual reality), realtà aumentata (augmented reality) e realtà mista o ibrida (mixed reality), realizzando applicazioni esclusive e gestendo tutta la filiera creativa, produttiva e commerciale. La società si occuperà dunque di progettare, sviluppare e commercializzare prodotti e servizi concepiti per abilitare esperienze immersive all’interno di spazi virtuali privati o di mondi sociali virtuali (metaversi), ovvero: • applicazioni software che possono funzionare autonomamente su dispositivi dedicati; • ambienti virtuali destinati alle piattaforme oggi riconducibili ai modelli private metaverse e public metaverse. Tale mercato si connota per le enormi prospettive di sviluppo. Di fatto, il metaverso può costituire la prossima generazione di Internet, in cui il mondo fisico e quello virtuale si combinano in modo persistente e immersivo. Un metaverso indipendente dai dispositivi, accessibile tramite PC, console per videogiochi e smartphone potrebbe dare vita a un ecosistema molto vasto. Citigroup stima che il mercato totale indirizzabile per il metaverso potrebbe crescere, a livello globale, fino a raggiungere un valore compreso tra gli 8.000 e i 13.000 miliardi di dollari entro il 2030. La catena del valore del metaverso è articolata in sette livelli: esperienze, piattaforme per l’incontro fra domanda e offerta, sistemi per la creazione e distribuzione di contenuti, sistemi di computazione, tecnologie per la decentralizzazione, interfacce e infrastrutture. Ultra intende indirizzare in modo specifico il primo di questi sette layer, ovvero quello relativo ai servizi che abilitano esperienze. A titolo esemplificativo, si possono menzionare i seguenti ambiti esperienziali o casi d’uso, tutti con un enorme potenziale a livello di business: collaborazione aziendale e smart working, formazione, architettura, musei, settore fieristico, gaming, e-commerce, mercato immobiliare, turismo, spettacolo, fitness. Ultra prevede di rivolgersi a due segmenti di mercato: • Industria in genere, interessata alla creazione di ambienti virtuali a supporto della valorizzazione del proprio brand, della comunicazione, della formazione e in ogni altro contesto. • GLAM, ovvero gallerie, biblioteche, archivi, musei e istituzioni pubbliche e private che operano nel campo della valorizzazione di beni culturali, artistici e di prodotti dell’ingegno umano; Di particolare interesse, dal punto di vista del Gruppo, la possibilità di utilizzare la realtà virtuale per dare vita a modelli digitali di un prodotto, una macchina o fabbrica nel contesto dell’Industria 4.0. Attraverso la sua unit aHead Research, infatti, Spindox è leader nella costruzione di modelli di simulazione degli elementi fisici e concettuali di un sistema, realizzati generando e introducendo variabili casuali per effettuare analisi di tipo WHAT-IF. L’integrazione fra simulazione e realtà virtuale è fondamentale nella prospettiva del digital twin, ossia la rappresentazione digitale di un magazzino o di una catena di approvvigionamento, connessa in tempo reale con la realtà fisica. Il digital twin consente di capire come efficientare la movimentazione delle merci, simulando i percorsi delle spedizioni, oppure di definire il posizionamento migliore dei prodotti negli scaffali e il layout ottimale del magazzino. Si tratta di un mercato che potrebbe raggiungere un valore di 540 miliardi di dollari entro il 2025 (fonte: Capgemini Research Institute, 2022). Nel team di Ultra troveranno collocazione esperti di architettura e design, nonché tecnici con competenze di modellazione e sviluppo 3D. A capo guidare la squadra saranno Valentina Temporin e John Volpato – rispettivamente coi i ruoli di Presidente e Amministratore Delegato – che dal 2018 si occupano di progettare e realizzare esperienze in realtà virtuale e scenari metaverso.