Norge Mining firma un accordo con IBU-tec advanced materials AG per l’accesso alle più grandi riserve mondiali di fosfati

Share

IBU-tec advanced materials AG e la società mineraria anglo-norvegese Norge Mining Ltd. hanno siglato una lettera d’intesa per la cooperazione strategica. Nel quadro di questo accordo, IBU-tec potrà accedere alle maggiori riserve di fosfati al mondo. Come parte della sua strategia di crescita a lungo termine, IBU-tec si garantisce in modo sostenibile le materie prime per la produzione di materiali per batterie; questi materiali sono utilizzabili, tra l’altro, anche per le applicazioni della mobilità elettrica. Numerosi produttori internazionali di veicoli utilizzano queste materie prime nelle loro batterie al litio-ferro-fosfato (LFP).

Informazioni su Norge Mining

Norge Mining plc è un’azienda anglo-norvegese attiva nelle risorse naturali e focalizzata sulla prospezione mineraria in Norvegia.

L’azienda detiene 46 licenze di prospezione, per un totale di oltre 400 chilometri quadrati nel sud-ovest della Norvegia, in un’area nota per i contenuti di vanadio, titanio, fosfato e oro. Norge Mining attualmente è impegnata in un programma di attività di prospezione basato su precedenti studi del Servizio geologico norvegese (NGU). La prima Stima delle risorse minerarie sul Progetto di prospezione di Bjerkreim ha confermato la presenza di depositi di livello mondiale di vanadio, titanio e fosfato, considerati come materie prime essenziali dall’UE.

Ambizione di Norge Mining è diventare un’attività mineraria e di prospezione di rilievo, sostenibile e strategicamente importante, focalizzata sulla Norvegia.

L’azienda, fondata nel mese di novembre 2018, ha sede nel Regno Unito e possiede la norvegese Norge Mineraler AS, controllata al 100%.