Da Intesa Sanpaolo 8 mln a Eurowind Energy per finanziare progetti di economia circolare

Share

Intesa Sanpaolo (nella foto, l’a. d. Carlo Messina) sostiene i progetti di crescita sostenibile della società danese Eurowind Energy con un finanziamento di 8 milioni di euro a valere sul plafond di 6 miliardi che la Bancaha destinato allo sviluppo dell’economia circolare. L’intervento rientra nel più ampio piano per garantire supporto agli investimenti legati al PNRR.

L’operazione, finalizzata con la società veicolo Amuni Srl, è destinata alla realizzazione di sei turbine eoliche nei comuni siciliani di Palermo, Trapani, Mazara del Vallo, Marsala, Salemi, Caltavuturo e Sclafani Bagni. Si stima che i nuovi impianti eolici possano produrre 21 GWh all’anno, rifornendo circa 7400 famiglie con elettricità verde ed evitando così l’emissione di 8400 tonnellate di CO2 all’anno.

Eurowind Energy sviluppa progetti di produzione energetica da fonti rinnovabili ed è presente in tutta Europa e negli Stati Uniti con interessi nel settore eolico, solare, Power-2-X e stoccaggio.

Il finanziamento è stato perfezionato dalla Divisione Banca dei Territori in collaborazione con il Circular Economy Desk di Intesa Sanpaolo Innovation Center, la società del Gruppo dedicata alla frontiera dell’innovazione guidata da Maurizio Montagnese.

L’attenzione all’ambiente e all’inclusione sociale rappresenta per Intesa Sanpaolo un aspetto di grande rilievo per una crescita sostenibile del Paese. Il Gruppo è tra le banche più sostenibili d’Europa ed è presente nei principali indici di sostenibilità al mondo oltre a essere tra i pochi gruppi finanziari europei ad avere aderito a tutte le più importanti iniziative delle Nazioni Unite riguardanti il settore finanziario in questo ambito.

Da qui al 2026, inoltre, Intesa Sanpaolo programma erogazioni a medio lungo termine per oltre 410 miliardi di euro, di cui 120 destinati alle PMI, con i quali contribuire attivamente alla ripresa economica del Paese in stretta correlazione con gli obiettivi del PNRR approvato dalla Commissione Europea.

Pedro Pereira, amministratore delegato per l’Europa meridionale di Eurowind Energy: “Lo sviluppo di questo portafoglio risale al maggio 2017. Abbiamo affrontato molte sfide lungo tutto il percorso sin dalla fase di sviluppo, in particolare sul processo di ottenimento delle autorizzazioni, la logistica, la costruzione e, più recentemente, la connessione alla rete. Ma, con l’aiuto dei nostri partner, siamo stati in grado di superare tutti gli ostacoli incontrati e confido che presto inizieremo a far funzionare queste turbine”.

Giuseppe Nargi, Direttore Regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo: “Il finanziamento di 8 milioni di euro in favore di Eurowind Energy è un contributo importante alla realizzazione di un modello di economia responsabile, capace di ridurre l’inquinamento e garantire una efficiente gestione dell’energia in molti comuni siciliani. Continueremo a supportare investimenti orientati ai principi della sostenibilità ambientale e all’adozione di modelli di economia circolare”.