Von der Leyen, nucleare e gas necessari per transizione

epa09509101 President of the European Commission, Ursula von der Leyen, attends a press conference during an EU-Western Balkans summit in Brdo pri Kranju, in Kranj, Slovenia, 06 October 2021. The summit, part of the EU's strategic engagement with the Western Balkans, is hosted by the Slovenian presidency of the Council and brings together leaders from EU member states and the six Western Balkans partners (Albania, Bosnia and Herzegovina, Serbia, Montenegro, North Macedonia and Kosovo). EPA/IGOR KUPLJENIK
Share

Intervista a Die Zeit: ‘Rinnovabili in cima a tassonomia Ue’

L’Unione europea deve valutare “quali sono i ponti necessari per creare la transizione ad un mondo con il 100% di energie rinnovabili” e di gas e nucleare “ne avremo bisogno fino a che non ci saranno sufficienti energie rinnovabili come l’energia a idrogeno”. Lo dice la presidente della Commissione, Ursula Von der Leyen (che dunque non chiude al nucleare), parlando al giornale tedesco Die Zeit. “La tassonomia è un aiuto per gli investitori privati” e “le energie rinnovabili sono in cima alla lista, questo è un enorme successo”, sottolinea Von der Leyen, evidenziando come sia “decisivo che si esca velocemente dal carbone sporco che in Germania contribuisce ancora alla produzione del 30% di elettricità”.