Facebook, Amazon e Lenovo non parteciperanno fisicamente al CES

Share

A preoccupare è la variante Omicron

Dal 5 all’8 di gennaio si terrà il Consumer Electronic Show di Las Vegas, conosciuto anche come CES. Si tratta della fiera di tecnologia più conosciuta al mondo, volta a presentare tutte le novità che arriveranno nei mesi avanti.

Anche se lo svolgimento della kermesse è confermato, l’aumento dei contagi per la variante Omicron sta portando diversi big a fare retromarcia, optando per una presenza in via differita. A ritirarsi sono state prima Amazon e Meta-Facebook, Twitter e poi Lenovo. “In Twitter riteniamo la sicurezza e la salute di dipendenti e partner come la priorità numero uno. Con questa premessa, a causa del picco di contagi in tutto il Paese registrato la settimana scorsa, abbiamo deciso di annullare le conferenze al CES.”

Meta terrà un incontro in remoto: “Per eccesso di cautela e tutela nei confronti dei nostri dipendenti, non parteciperemo al CES di persona a causa dell’evoluzione dei problemi di salute pubblica legati a Covid-19”. Attualmente è confermata la presenza di Samsung, LG, AMD, Qualcomm, OnePlus, Sony e Google, anche se tutte le compagnie hanno detto di monitorare la situazione quotidianamente. Alcune, come LG, avevano già ridotto l’allestimento di stand e prodotti in loco, scegliendo di non far provare alcun device fisico ma lasciando che le persone puntassero con lo smartphone verso il materiale pubblicitario dotato di codici Qr, per proiettare i dispositivi in digitale, attraverso realtà aumentata.