Fate il vaccino antinfluenzale (può ridurre il rischio di Covid)

Share

(di Tiziano Rapanà) Credo nella scienza. Non ciecamente, ho i miei dubbi. Non riesco a percorrere nessuna via che porta al settarismo, però mi sono affidato ai consigli dei medici e degli esperti che hanno spiegato l’importanza di fare il vaccino anti-Covid. Non vedo l’ora di ricevere la terza dose. Giusto ieri ho fatto pure il vaccino antinfluenzale. Anche stavolta mi sono affidato alla scienza che ne dice un gran bene, perché lo ritiene uno strumento utile per ridurre il rischio di Covid-19. Lo ha suggerito un eminente studio pubblicato su Plos Pathogens, figlio dell’ingegno di un gruppo di ricercatori olandesi e tedeschi delle Università Radboud Medical Center a Nijmegen e Heinrich Heine University a Duesseldorf. I ricercatori parlano di “immunità addestrata” provocata dal vaccino antinfluenzale inattivato quadrivalente che ha fortificato le risposte immunitarie innate contro vari stimoli virali e ha ottimizzato la risposta anti-SARS-CoV-2. La vaccinazione antinfluenzale, pertanto, ha portato – cito testualmente – “alla riprogrammazione trascrizionale dei monociti e alla riduzione dell’infiammazione sistemica”. Vari studi epidemiologici avevano già indicato una possibile protezione incrociata tra la canonica vaccinazione antinfluenzale e l’anti-Covid. “In un grande ospedale accademico olandese, – spiegano gli autori – abbiamo scoperto che l’infezione da SARS-CoV-2 era meno comune tra i dipendenti che avevano ricevuto una precedente vaccinazione antinfluenzale: sono state osservate riduzioni del rischio relativo del 37% e del 49% in seguito alla vaccinazione antinfluenzale durante la prima e la seconda ondata”. Pertanto fate tutti il vaccino antinfluenzale. Affidatevi alla medicina, a chi ne sa e ha studiato duramente per tentare di risolvere i problemi. Leggo e seguo Roberto Burioni nelle sue interessanti incursioni nel sito MedicalFacts. Mi fido delle sue autorevoli opinioni e seguo attentamente le sue analisi in merito alla pandemia. Non è un campione di simpatia, ma il professore sa il fatto suo.

tiziano.rp@gmail.com