Leonardo scelta per potenziare la gestione logistica dei bagagli in 10 aeroporti spagnoli

Share

Leonardo (nella foto, l’a. d. Alessandro Profumo) è stata scelta per aggiornare ai più recenti standard di sicurezza i sistemi di smistamento bagagli di 10 aeroporti spagnoli. La società si è aggiudicata tutti e tre i lotti previsti nel bando di gara pubblico emesso dall’operatore aeroportuale spagnolo Aena. Questi coprono gran parte degli scali della Spagna continentale e delle Isole Canarie: La Palma, Santiago-Rosalía de Castro, Valencia, Asturie, Bilbao, Jerez, Reus, Lanzarote, Internacional Región de Murcia e Sevilla, per un valore complessivo di oltre 35 milioni di euro. 

I lavori saranno eseguiti in consorzio con la società di costruzioni Cemosa.

Aena gestisce nel Paese 46 aeroporti e due eliporti e ha partecipazioni in altri 23 scali in Europa e nelle Americhe. Aena è il primo operatore al mondo per traffico passeggeri, con oltre 275 milioni di viaggiatori transitati negli aeroporti spagnoli nel 2019.

Il progetto prevede la sostituzione di componenti per il trasporto bagagli, apparecchiature elettromeccaniche, di controllo, supervisione e gestione. I sistemi di smistamento saranno inoltre dotati della tecnologia di sicurezza approvata dalla European Civil Aviation Conference (ECAC) aggiornata allo standard 3, inclusi scanner a raggi X e tomografia computerizzata. Il partner di Leonardo, Cemosa, si occuperà delle opere civili e dei sistemi ausiliari.

I 10 aeroporti verranno ammodernati in contemporanea entro un periodo massimo di due anni. Leonardo garantirà la continuità operativa dei servizi di gestione bagagli per tutta la durata dei lavori di upgrade e, proprio per questo, la società ha svolto attività complesse di pianificazione e coordinamento con la catena dei fornitori.

Questo risultato rafforza la posizione di Leonardo nel mercato della gestione dei bagagli, dopo aver già eseguito delle importanti lavorazioni in diversi altri aeroporti europei tra cui Roma Fiumicino, Milano Malpensa e Bergamo, Zurigo, Francoforte, Ginevra, Parigi Orly, nonché in Medio Oriente e nell’area Asia Pacifico, tra cui gli hub internazionali del Kuwait e di Hong Kong.