Roma, cresce la flotta di car sharing

Share

Il car sharing a postazione fissa di Roma Capitale continua a crescere: la flotta si arricchisce di 10 nuove auto interamente elettriche, così come aumentano gli stalli dedicati, soprattutto nelle periferie. Lo rende noto un comunicato. Sale così a 201 vetture il parco auto del car sharing comunale gestito da Roma Servizi per la Mobilità: tutti veicoli di ultima generazione, viene specificato, alimentati a benzina, ibridi e ora anche totalmente a zero emissioni.  Prosegue, inoltre, l’installazione di nuove postazioni per il car sharing comunale nelle aree periferiche della città. Pertanto è operativa la postazione in via Pollenza (San Basilio). A breve saranno disponibili anche le postazioni di via Ugo Ojetti (Talenti), via Arco di Travertino, via Lucio Sestio e Largo del Bronzino (Eur Laurentina). “Continuiamo a investire nei servizi di sharing – dichiara la sindaca Virginia Raggi – per una mobilità sempre più sostenibile e smart, alternativa al mezzo privato e accessibile su tutto il territorio cittadino. Con l’introduzione di questi veicoli totalmente a zero emissioni inoltre facciamo un altro passo avanti per rinnovare la flotta in chiave green e favorire la mobilità elettrica”. “Negli ultimi anni – aggiunge il vicesindaco con delega alla Città in Movimento, Pietro Calabrese – Roma sta assistendo a una decisa spinta espansiva nel settore della mobilità sostenibile in cui i servizi di sharing rappresentano una componente importante. Per questo è fondamentale che possano evolversi nel segno dell’innovazione e della sostenibilità ambientale, a partire dal car sharing comunale”.   
   Oltre a essere poco inquinanti, prosegue la nota del Campidoglio, le auto del car sharing di Roma Capitale vengono anche sanificate costantemente nel rispetto delle norme anti-Covid. Un servizio già avviato durante la primavera 2020 che è in continua evoluzione grazie a prodotti sempre più efficaci. Entro la fine del prossimo mese di agosto, tutti i veicoli, dopo ogni uso, saranno igienizzati automaticamente. La tecnologia di Targa Telematics permetterà di attivare, al termine di ogni noleggio, il dispositivo “Smart Cube’’, un apparato innovativo sviluppato da Wash Out (azienda del Gruppo Telepass) che, installato nell’abitacolo, diffonde un prodotto igienizzante, non tossico ed efficace contro virus, batteri e microbi. Il veicolo sarà reso di nuovo disponibile solo al completamento della procedura. Gli utenti potranno quindi, ancor più di oggi, usufruire di un servizio sicuro ai massimi livelli dal punto di vista sanitario. Il car sharing è una soluzione di mobilità sostenibile e conveniente al tempo stesso. Si paga solo il noleggio (con una tariffa una tantum di iscrizione e un costo a consumo basato su tempo di utilizzo e km percorsi) risparmiando i costi di acquisto dell’auto, dell’assicurazione, del bollo e della revisione. 
    Le auto del car sharing, viene ricordato, sostano gratuitamente sulle strisce blu e possono circolare liberamente sulle corsie riservate al tpl e nelle Zone a traffico limitato. Il car sharing di Roma Servizi per la Mobilità, inoltre, offre la modalità “one way”. È possibile effettuare una corsa di sola andata prendendo la vettura in un posteggio e lasciandola in quello di destinazione negli stalli dedicati delimitati dalle strisce arancioni. Il car sharing può essere un’opportunità vantaggiosa anche per le aziende che, attraverso tariffe dedicate, possono utilizzare le auto condivise come un vero e proprio parco auto. Tutti i dettagli sono consultabili su www.romamobilita.it.