Enel: Silvia Fellegara è Manager dell’anno agli NC Awards 2021

Share

Agli NC Awards 2021 il prestigioso riconoscimento di Manager dell’Anno, conferito al professionista di agenzia o di azienda che si è distinto per meriti particolari nel corso del 2020 e degli anni precedenti è stato consegnato a Silvia Fellegara, Head of Global Advertising, Brand Engagement & Content Strategy.

Managerialità oggi significa lavorare con passione trasmettendola al proprio team, curiosità, preparazione, ambizione e capacità di comunicare i valori aziendali e il purpose doing“, riporta la Fellegara. La Head of Global Advertising, Brand Engagement & Content Strategy di Enel, esprime grande soddisfazione per il premio ricevuto, a coronamento dell’impegno con cui, insieme al suo gruppo di lavoro, ha guidato la comunicazione della company durante la pandemia. Un periodo difficile, che ha tuttavia favorito la nascita di un forte senso di appartenenza all’interno dell’azienda e spinto ad adottare nuovi modelli organizzativi e approcci che proseguiranno anche nel new normal.

Il ruolo della Manager in Enel

La nota professionista, una delle pochissime donne e Top manager di Enel a ricoprire un incarico internazionale tanto prestigioso nell’ambito della comunicazione, è stata premiata proprio per il ruolo che le è stato assegnato dopo la lunga militanza in Enel, prima dal 2002 al 2011 poi dal 2017 fino ad oggi, periodo nel quale guida e coordina a livello globale il brand, il content e l’advertising della multinazionale italiana che opera in oltre 30 Paesi nel mondo.

I risultati conseguiti

Silvia Fellegara, è stata protagonista della realizzazione di un sistema di analisi unico per il monitoraggio delle performance, della trasformazione in data driven communication e del lancio della piattaforma strategica distintiva ‘What’s your power?’, ora evoluta nell’attuale purpose aziendale ‘Open Power for a brighter future’ di cui la stessa manager è la più determinata promotrice.

Sotto la sua guida la forza del brand, inoltre, è cresciuta fino a conquistare il secondo posto nella speciale classifica di BrandZ elaborata da Kantar, alle spalle di Gucci, raccogliendo il frutto di un impegno costante, coordinato, coerente e riconoscibile.

Il premio di ADC Group, sottolinea Fellegara, è stato una grande iniezione di energia dopo il lungo periodo della pandemia e un riconoscimento all’impegno e alla passione di tutto il team” con cui la manager lavora.

Il successo nonostante la pandemia

Un periodo difficile come quello della pandemianel quale, tuttavia, osserva la stessa Fellegara, la digitalizzazione, fortemente accelerata dalla crisi sanitaria, ha democratizzato e semplificato alcuni processi e modalità di lavoro in Enel, spronando i dipendenti a superare le difficoltà e rafforzando il senso di orgoglio, coesione e appartenenza all’ azienda. Tutti gli aspetti positivi di questi approcci e modalità organizzative proseguiranno anche in futuro, osserva la manager, basti pensare alla semplificazione e velocizzazione dei rapporti e alla ‘democratizzazione’ delle relazioni tipica del digitale”.

La sensibilizzazione in tema di gender gap

In tema di managerialità al femminle, Fellegara osserva come l’impegno interno ed esterno contro il gender gap, anche attraverso percorsi di formazione scientifici per le donne, sia un tema che vede Enel impegnata da tempo perché fattore abilitante e in grado di creare valore sostenibile”. 

La strategia del purpose doing

Un altro aspetto fondamentale per una manager, sottolinea Fellegara è la capacità di comunicare al meglio i valori dell’azienda e di promuovere non solo il purpose aziendale ma il purpose doing, in risposta alla crescente richiesta alle imprese, da parte dei consumatori, di solidità, attenzione e protezione. Esigenze, questa, ulteriormente enfatizzate dalla pandemia che ha creato un senso di precarietà diffusa tra le persone. Per questo ogni azienda dovrà tradurre in azioni concrete il purpose attraverso prodotti progetti e azioni quotidiane”. 

Il manager ideale secondo la Fellegara

La curiosità, la voglia di aggiornarsi e di non accontentarsi del proprio bagaglio di conoscenze e soprattutto la passione, elemento che fa la differenza perché rende possibili sfide che sembrano irraggiungibili”. Sono queste ultime le caratteristiche indispensabili alle quali un manager oggi non può rinunciare se vuole raggiungere una carriera brillante.

Il background della professionista

Laureata in Economia e Commercio presso Università La Sapienza di Roma e lunga esperienza nel campo della comunicazione e del marketing.
Ha iniziato nel marketing del gruppo Colgate, nella pubblicità di TIM e come Advertising Manager Italia in Omnitel/Vodafone. Responsabile Marketing Communications di Ipse 2000. In Enel per nove anni a capo della pubblicità e new media del gruppo e in Wpp per 6 anni. Da settembre 2017 è tornata in Enel come Head of Global Advertising, Brand Engagement & Content Strategy.