Il mercato delle borse di lusso è in espansione. Attesi 94 mld $ nel 2028

Share

Million Insight presenta il quadro della situazione per il mercato globale delle borse di lusso, che oggi rappresentano il principale simbolo di emancipazione femminile. Infatti, tale mercato e la sua penetrazione crescono di pari passo con la quota di donne che lavorano a livello mondiale. La dimensione di tale mercato nel 2020 è stata di 62,30 miliardi di dollari (pari a 51,22 miliardi di euro al cambio attuale) e si prevede che si espanderà a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 5,3% dal 2021 al 2028, andando a raggiungere una valutazione di 94 miliardi di dollari (pari a 77 miliardi di euro) entro il 2028.

Dallo studio emerge che “l’aumento della popolazione femminile lavorativa in tutto il mondo è il fattore principale che stimola la crescita del mercato nel periodo di previsione”. Ma giocano un ruolo importante anche le economie emergenti, dove aumenta la riconoscibilità dei marchi e il livello di spesa in questo settore. Inoltre, due fattori importanti sono l’aumento del reddito disponibile e del potere d’acquisto.

Lo studio in questione permette anche di avere una panoramica delle varie tipologie di prodotti. Le tote bag, borse di ampie dimensioni, detengono la maggiore quota del mercato globale (36% delle borse di lusso nel 2020). È in crescita anche il segmento delle borse a tracolla. Passando ai materiali, il più diffuso è la pelle, con una quota di mercato del 47% nel 2020. Nello studio si può leggere “Si stima che il segmento assisterà a una crescita significativa nel periodo di previsione a causa del crescente numero di marchi, del miglioramento dello stile di vita di lusso e del cambiamento dell’approccio commerciale. La crescente domanda ha costretto i produttori ad aumentare i prezzi dei prodotti finiti. Ciò potrebbe comportare una minore offerta di borse in pelle ai consumatori di fascia alta”. Alla luce di questa situazione e motivate dalle fluttuazioni del tasso di cambio tra l’euro e alcune valute locali, molti brand del lusso, come ChanelLouis VuittonGucci e Salvatore Ferragamo hanno iniziato a intraprendere dinamiche di rialzo dei listini.

Per quanto riguarda la distribuzione, si registra il primato dell’offline con l’89% delle vendite avvenute negli store fisici nel 2020, ma l’online dà segnali di crescita con un Cagr del 5,8% dal 2021 al 2028.

Infine, per quanto riguarda i mercati geografici, l’Europa è al primo posto con oltre il 34% nel 2020, grazie alla popolarità di questi prodotti “in particolare in Germania, Regno Unito e Francia”. Dall’est, invece, arrivano grandi opportunità grazie alla crescita degli stili di vita di lusso in Cina e India, tra le donne Millennial. L’Asia, in generale, fa registrare un tasso annuo di crescita del 6,0% dal 2021 al 2028.