Terna, approvato il bilancio 2020

Share

Si è riunita ieri a Roma, sotto la presidenza di Valentina Bosetti, l’Assemblea ordinaria degli Azionisti di Terna S.p.A. che ha approvato il bilancio di esercizio della Società al 31 dicembre 2020 illustrato dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Stefano Donnarumma, nella foto.

Sono stati inoltre presentati il bilancio consolidato e il “Rapporto di Sostenibilità 2020 – Dichiarazione consolidata di carattere non finanziario”, documento, quest’ultimo, predisposto anche ai sensi del D.Lgs. 30 dicembre 2016 n. 254.

In considerazione dell’emergenza sanitaria in corso connessa all’epidemia di COVID-19 e tenuto conto delle previsioni normative emanate per il contenimento del contagio, in conformità con quanto previsto dall’art. 106, comma 4, del Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 (convertito con modificazioni dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27, e successivamente modificato dal Decreto Legge 31 dicembre 2020, n. 183, a propria volta convertito con modificazioni dalla Legge 26 febbraio 2021, n. 21), l’intervento in Assemblea da parte degli aventi diritto è avvenuto esclusivamente per il tramite del rappresentante designato dalla Società ai sensi dell’art. 135-undecies del Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (“TUF”). Al momento dell’apertura dei lavori risultava rappresentato in Assemblea il 66,72% circa del capitale sociale. 

APPROVAZIONE DEL BILANCIO E DESTINAZIONE DELL’UTILE DI ESERCIZIO

Su proposta del Consiglio di Amministrazione è stato quindi deliberato, con 99,37% di voti a favore, un dividendo per l’intero esercizio 2020 pari a 26,95 centesimi di euro per azione (+8% rispetto al 2019, in linea con la politica presentata al mercato) e la distribuzione – al lordo delle eventuali ritenute di legge – di 17,86 centesimi di euro per azione, a saldo dell’acconto sul dividendo di 9,09 centesimi di euro già posto in pagamento dal 25 novembre 2020. Il saldo del dividendo verrà messo in pagamento a decorrere dal 23 giugno 2021 con “data stacco” coincidente con il 21 giugno 2021 della cedola n. 34 (record date ex art.83-terdecies del TUF: 22 giugno 2021). 

Al pagamento del saldo del dividendo concorre esclusivamente l’utile di esercizio 2020. Al suddetto saldo non concorrono le azioni proprie che risulteranno in portafoglio alla “record date” precedentemente indicata. 

APPROVATO IL NUOVO PIANO DI PERFORMANCE SHARE 2021-2025

L’Assemblea ha approvato, con percentuale di 98,67% dei voti, ai sensi e per gli effetti dell’art. 114-bis del TUF, il Piano di Incentivazione di lungo termine basato su azioni ordinarie della Società e denominato “Performance Share 2021-2025”, nei termini e secondo le condizioni descritte nel relativo Documento Informativo pubblicato secondo quanto comunicato al mercato lo scorso 31 marzo 2021.

APPROVATA L’AUTORIZZAZIONE ALL’ACQUISTO E ALLA DISPOSIZIONE DI AZIONI PROPRIE PREVIA REVOCA DELL’AUTORIZZAZIONE CONFERITA DALL’ASSEMBLEA DEL 18 MAGGIO 2020

L’Assemblea ha autorizzato, previa revoca dell’autorizzazione assembleare del 18 maggio 2020, con percentuale di 99,40% dei voti, il Consiglio di Amministrazione all’acquisto e alla successiva disposizione di azioni proprie per un massimo di n. 1,95 milioni  di  azioni ordinarie della Società, rappresentative dello 0,10% circa del capitale sociale, e un esborso complessivo fino a 10 milioni di euro, fermo restando che le azioni Terna di volta in volta detenute in portafoglio dalla Società e dalle società da essa controllate non potranno in ogni caso superare il 10% del capitale sociale della Società o l’eventuale diverso ammontare massimo previsto dalla legge pro tempore vigente e che gli acquisti dovranno essere effettuati nei limiti degli utili distribuibili e delle riserve disponibili risultanti dall’ultimo bilancio approvato.

L’acquisto di azioni proprie è stato consentito per diciotto mesi a decorrere dall’odierna delibera assembleare; non è stato invece previsto alcun limite temporale per la disposizione delle azioni proprie acquistate.

L’Assemblea ha inoltre definito, secondo quanto proposto dal Consiglio di Amministrazione, finalità, termini e condizioni dell’acquisto e della disposizione di azioni proprie, individuando in particolare le modalità di calcolo del prezzo di acquisto, nonché le modalità operative di effettuazione delle operazioni di acquisto.

APPROVATA LA RELAZIONE SULLA POLITICA DI REMUNERAZIONE E SUI COMPENSI CORRISPOSTI

L’Assemblea ha infine deliberato, con percentuale di 89,19% circa dei voti, ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 123-ter del TUF, in senso favorevole sulla prima sezione della Relazione sulla politica di remunerazione e sui compensi corrisposti di Terna S.p.A. che illustra la politica della Società in materia di remunerazione dei componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale, del Direttore Generale e dei Dirigenti con responsabilità strategiche con riferimento all’esercizio 2021, nonché delle procedure utilizzate per l’adozione e l’attuazione di tale politica.

L’Assemblea ha, altresì, deliberato, con percentuale del 59,17% circa dei voti, ai sensi e per gli effetti di quanto previsto dall’art. 123-ter del TUF, in senso favorevole sulla seconda sezione della Relazione sulla politica di remunerazione e sui compensi corrisposti di Terna S.p.A. che illustra i compensi corrisposti ai componenti del Consiglio di Amministrazione e del Collegio Sindacale, al Direttore Generale e, in forma aggregata, ai Dirigenti con responsabilità strategiche, nell’esercizio 2020.