Biden pensa a maxiaumento tasse sui ricchi, crolla il bitcoin

Share

Settimo calo consecutivo in otto sedute

Joe Biden si prepara ad annunciare aumenti delle tasse per i ricchi, facendo tremare i mercati. Ieri i listini di Wall Street hanno perso in media l’1%, stamattina Tokyo ha perso lo 0,57% e il Bitcoin è crollato sotto i 50.000 dollari. Nella settima seduta in calo su otto, la moneta virtuale ha perso il 5,8% scendendo a circa 48.596 dollari.

JPMorgan e Tallbacken Capital Advisors LLC avevano recentemente avvertito su un potenziale ulteriore ribasso della criptovaluta, dopo il record di 64.870 dollari toccato il 14 aprile. 

Biden dovrebbe presentare il proprio piano nei prossimi giorni, prima dell’intervento al Congresso. Le nuove entrate fiscali serviranno a finanziare l’istruzione e i servizi per l’infanzia, due capitoli di spesa su cui i democratici non intendono arretrare. L’inasprimento della pressione fiscale è infatti considerato un modo per rendere più equa l’economia. Fra le proposte dell’amministrazione c’è l’aumento delle tasse sui capital gain, che potrebbero quasi raddoppiare per chi guadagna più di un milione salendo al 39,6%. Se si aggiunge anche la
tassa sul reddito da investimento introdotta da Barack Obama a e fissata al 3,8% si arriva a un’aliquota del 43,4%.

ansa.it