Poste Italiane, il cda approva il Bilancio 2020, confermando i risultati preliminari

Share

Il Consiglio di Amministrazione di Poste Italiane S.p.A. (nella foto, il condirettore generale Giuseppe Lasco) ha esaminato e approvato in data odierna la Relazione Finanziaria Annuale per il 2020 – contenente sia il bilancio d’esercizio di Poste Italiane sia il bilancio consolidato del Gruppo Poste Italiane per il 2020 – che conferma i risultati preliminari consolidati per il 2020 annunciati il 17 febbraio 2021.
 
Il Consiglio di Amministrazione ha altresì deliberato di proporre il pagamento di un saldo del dividendo relativo all’esercizio 2020 – il cui acconto, pari ad € 0,162 per azione, è stato messo in pagamento a decorrere dal 25 novembre 2020 – pari ad € 0,324 per azione, per un dividendo complessivo relativo all’esercizio 2020 pari ad €0,486 per azione, rivenienti (i) dall’utile netto di Poste Italiane disponibile per la distribuzione (per un importo complessivo di 272,9 milioni di euro), nonché (ii) dalla parziale distribuzione della riserva disponibile denominata “Risultati portati a nuovo”. La data prevista di stacco della cedola è il 21 giugno 2021, la record date (ossia, data di legittimazione al pagamento del dividendo stesso) è il 22 giugno 2021 e la data di pagamento è il 23 giugno 2021.
 
Il bilancio d’esercizio di Poste Italiane SpA al 31 dicembre 2020 e la proposta di pagamento di un dividendo saranno sottoposti all’approvazione dell’Assemblea Ordinaria degli azionisti che si terrà il 28 maggio 2021. La convocazione sarà pubblicata nei tempi previsti dalla normativa vigente.
 
La Relazione Finanziaria Annuale per il 2020 sarà resa disponibile al pubblico entro i termini previsti dalla normativa vigente (ossia, entro il 30 aprile 2021) sulla seguente pagina web:
https://www.posteitaliane.it/it/bilanci-e-relazioni.html#/