Terna best pratice internazionale nell’asset management

Share

Terna (nella foto, l’a. d. Stefano Donnarumma), la società che gestisce la rete di trasmissione elettrica italiana, è al vertice internazionale nell’asset management. La valutazione biennale ITAMS 2020 (International Transmission Asset Management Study) condotta dalla società di consulenza UMS Group Europe che ha preso in esame alcuni tra i più importanti gestori di rete elettrica mondiali (Europa, Asia, Medioriente), ha riconosciuto Terna quale best practice & performer per efficienza ed efficacia nel processo di programmazione e gestione degli impianti infrastrutturali.

La valutazione quali-quantitativa realizzata da ITAMS è conforme alle linee guida internazionali e allo standard ISO 55001:2014 che specifica i requisiti per un ottimale sistema di gestione dei beni all’interno di un’organizzazione. Terna – l’operatore di rete con la maggior consistenza di asset gestiti tra le aziende valutate – ha conseguito lo score complessivo più elevato, confermando risultati in costante crescita rispetto alle edizioni precedenti. Inoltre, le performance di Terna sull’asset management sono superiori alla media in tutte le aree valutate.
Nello specifico, tra i punti di forza emersi dall’analisi si segnalano: l’eccellenza di Terna nella capacità di pianificazione ed esecuzione degli interventi di sviluppo, rinnovo e manutenzione della rete elettrica italiana, nella qualità del servizio, nella definizione delle policy per la gestione del ciclo di vita degli asset, nella forte spinta verso l’evoluzione dei sistemi informativi digitali, nell’introduzione e utilizzo di strumenti quali l’advanced analytics e l’intelligenza artificiale a supporto della manutenzione predittiva delle infrastrutture, nonché nelle specifiche competenze tecniche e il know-how delle risorse coinvolte.

Terna, che gestisce attualmente oltre 74.000 km di rete elettrica in alta e altissima tensione, 888 stazioni e 736 trasformatori attraverso 4 centri di controllo sul territorio italiano, nel 2018 è stata la prima azienda in Italia a ottenere la certificazione internazionale ISO 55001:2014 ‘Asset Management’ del proprio sistema di gestione degli asset tangibili, ovvero linee e stazioni elettriche.

Attivo da oltre 10 anni ITAMS è riconosciuto tra i più autorevoli studi a livello mondiale sul sistema di asset management delle utility di trasmissione dell’energia elettrica.