Carburanti, prezzi in aumento.

Share

Benzina e diesel più cari in Italia. Sono in salita i prezzi praticati dei carburanti sulla rete nazionale. In base all’elaborazione di Quotidiano Energia sui prezzi comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, si osserva che il prezzo medio praticato della benzina, in modalità self è di 1,451 euro al litro (1,445 il livello rilevato venerdì) con i diversi marchi compresi tra 1,439 e 1,474 euro/litro (no logo 1,427).

Il prezzo medio praticato del diesel, sempre in modalità self, è 1,327 euro/litro (1,321 venerdì), con le compagnie posizionate tra 1,320 e 1,352 euro/litro (no logo 1,304). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è 1,596 euro/litro (1,592 venerdì) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,539 e 1,667 euro/litro (no logo 1,482).

La media del diesel è a 1,475 euro/litro (venerdì 1,471), con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,425 e 1,545 euro/litro (no logo 1,359). Infine, il Gpl va da 0,613 a 0,640 (no logo 0,602).

Si sono quindi fatti sentire gli effetti degli ultimi rialzi decisi dalle compagnie, con le quotazioni dei prodotti petroliferi ancora in salita sia per la benzina che per il diesel, in 2021 iniziato con una tendenza al rialzo dei prezzi.
Dopo aver superato i 56 dollari alla chiusura di venerdì 8 gennaio, lunedì mattina il Brent è in calo a 55, il prezzo del petrolio è spinto al ribasso dal rafforzamento del dollaro e dai nuovi contagi da Coronavirus in Cina.