Coronavirus, Singapore entra nella peggior recessione della sua storia: la crescita crolla del 41%

Share

Effetti della pandemia: lʼeconomia del Paese in grande difficoltà. In Gran Bretagna il Pil ha registrato un -19,1% nel trimestre del lockdown

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è singapore.jpg

Singapore entra nella peggior recessione della sua storia. Nel secondo trimestre il Pil della regione ha registrato una contrazione del 12,6% su base annua e un -41,2% su base trimestrale. L’economia del Paese, basata principalmente sul commercio, è stata messa in ginocchio dal coronavirus.

“E’ un risultato peggiore rispetto alle nostre stime per la maggior parte delle economie asiatiche”, spiegano gli analisti anche se Singapore non è stata così gravemente colpita dalla pandemia di Covid-19 come alcuni dei suoi vicini asiatici. Gb, -19,1% nel trimestre di lockdown Crollo record del 19,1% il dazio pagato dal Pil britannico all’emergenza nel trimestre marzo-maggio, segnato dal lockdown. Lo rivelano i dati ufficiali dell’Office for National Statistics (Ons), che indicano inoltre un rimbalzo positivo limitato all’1,8% rispetto ad aprile nel singolo mese di maggio, sullo sfondo d’un allentamento allora appena accennato delle restrizioni: al di sotto delle attese. L’economia del Regno aveva perso il 6,9% a marzo e un inedito 20,4% ad aprile.

Tgcom24

Share
Share