“Things Change” (Le cose cambiano) e avvengono miracoli!

Share

(di Mauro della Porta Raffo) Della improvvisa ma non improvvisata trasformazione di Joe Biden da cane bastonato a uomo del destino. Si può sempre contare sul fatto che la gente non ricordi nulla di quanto successo l’altro ieri (anche ieri? ma sì).
È il 29 febbraio 2020 e, improvvisamente, inaspettatamente, quel fino ad allora perdente in maniera umiliante (cosa della quale appunto nessuno conserva memoria) nelle Primarie dem ex Vice di Obama che risponde al nome di Joe Biden cambia pelle e mettendo ali ed aureola sale in Cielo.
Vince in South Carolina per il decisivo appoggio di Jim Clyburn che gli garantisce il voto nero.
Dopo di che, in un attimo, tutti i candidati che nuotando nelle stesse acque fino al giorno prima lo bastonavano, non solo si ritirano, lo sostengono.
Capita – stranamente, per carità (inspiegabilmente? ma certo) – che l’unica a restare in competizione oltre al fino a quell’istante vincente Bernie Sanders sia Elizabeth Warren, la sola che può togliere voti (e lo fa) nel vicinissimo ‘supertuesday’ al Senatore del Vermont che così finisce per beccare nella circostanza molto meno del previsto.
E a questo punto chi può fermare l’uomo del destino?
A dire il vero, per quanto il partito abbia messo in moto un meccanismo quasi perfetto, un ‘quasi’ c’è.
Una fetta degli elettori delle seguenti Primarie non si rassegna e addirittura dopo il ritiro di Bernie (datato 9 aprile) continua a votarlo.
Ma, in fondo, interessa a qualcuno?
E da tre mesi circa il poveretto che a febbraio veniva descritto balbettante, impotente, una assoluta delusione, è un grande, osannato (in molti casi, dalle medesime penne) quale sicuro portatore di un luminoso futuro.
Nessuno sa nulla in verità dei programmi che ha in mente.
Nessuno sa cosa pensi a proposito di uno qualsiasi dei davvero mille e gravi problemi che incombono e si prospettano.
La maggioranza degli elettori – i sondaggi lo indicano assolutamente – ritiene che abbia fatto meglio lui (che non governa!) di Trump quanto alla pandemia.
Abbiamo assistito ad un miracolo che essendo tale non ha spiegazioni.
Quando anche i pochi scettici lo capiranno?

Share
Share