Lavoro, da febbraio oltre mezzo milione di occupati in meno. Effetto Covid e lockdown

Share

Lo rivela l’Istat. A maggio -84mila occupati, colpite soprattutto le donne. Rispetto al 2019 ci sono 613mila lavoratori in meno

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è fabbriche.jpg

Tra emergenza Coronavirus e lockdown, “da febbraio 2020 il livello di occupazione è diminuito di oltre mezzo milione di unità e le persone in cerca di lavoro di quasi 400mila, a fronte di un aumento degli inattivi di quasi 900mila unità”. Lo rivela l’Istat, nei dati provvisori su occupati e disoccupati di maggio dai quali però emerge una diminuzione dell’occupazione è più contenuta rispetto ai mesi di marzo e aprile (mese di pieno lockdown) descrivendo dunque un’evoluzione diversa rispetto a quella dei mesi precedenti.

A maggio infatti si registra un calo dell’occupazione del -0,4% pari a -84mila unità, colpendo di più le donne (-0,7% contro -0,1% degli uomini, pari rispettivamente a -65mila e -19mila), i dipendenti (-0,5% pari a -90mila) e gli under 50, mentre aumentano leggermente gli occupati indipendenti e gli ultracinquantenni. Il calo congiunturale dell’occupazione determina “una flessione rilevante” rispetto al mese di maggio 2019, registrando un -2,6% pari a -613mila unità, che coinvolge sia le donne (-270mila) che gli uomini (-343mila). 

A maggio nel complesso il tasso di occupazione scende al 57,6% (-0,2 punti percentuali). Il tasso di disoccupazione comunque è tornato a salire assestandosi al 7,8% (+1,2 punti). Ma con la fine del lockdown cresce il numero di persone in cerca di lavoro (+18,9% pari a +307mila unità), anche in questo caso maggiormente tra le donne (+31,3%, pari a +227mila unità) rispetto agli uomini (+8,8%, pari a +80mila). 

Il tasso di occupazione scende in un anno di 1,5 punti. Inoltre, nell’arco dei dodici mesi, calano in misura consistente le persone in cerca di lavoro (-25,7%, pari a 669mila unità), mentre aumentano gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+8,7%, pari a +1 milione 140mila). Su base trimestrale, confrontando il periodo marzo-maggio 2020 con quello precedente (dicembre 2019-febbraio 2020), l’occupazione risulta in evidente calo (-1,6%, pari a -381mila unità) per entrambe le componenti di genere. Diminuiscono nel trimestre anche le persone in cerca di occupazione (-22,3% pari a -533mila), mentre aumentano gli inattivi tra i 15 e i 64 anni (+6,6% pari a +880mila unità).

L’Istituto di statistica sottolinea infine che anche l’indagine mensile “ha risentito degli ostacoli che l’emergenza sanitaria in corso pone alla raccolta dei dati di base. Sono state sviluppate azioni correttive che ne hanno contrastato gli effetti statistici negativi e hanno permesso di elaborare e diffondere i dati relativi al mese di maggio 2020”.


Quotidiano.net

Share
Share