Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

Alberto Zangrillo

Il primario e direttore della terapia intensiva del San Raffaele di Milano,
medico personale di Berlusconi, ha detto che il coronavirus «dal punto di vista clinico non esiste più mi viene veramente da ridere. Circa un mese fa gli epidemiologi temevano grandemente una nuova ondata per la fine del mese o inizio di giugno e chissà quanti posti di terapia intensiva da occupare. E invece…».

Albano Carrisi

Si lamenta perché prende «solo» 1.470 euro di pensione: «Senza i guadagni dei concerti e con le spese posso reggere un anno». E poi? I fan gli offriranno un piatto di minestra? Stupisce che non si renda conto
delle sofferenze di milioni di italiani. Anzi, è convinto – ha detto – che gli uomini batteranno anche il Covid: hanno già battuto (sic) i dinosauri…

Carlo Bonomi

Ha subito capito che con le chiacchiere non si vada nessuna parte. Con la frusta forse sì. Il presidente di Confindustria, neoeletto, (53 anni, nativo di Crema) non risparmia sferzate al governo, che si è infischiato delle esigenze degli industriali: risorse finanziarie zero, riduzioni fiscali manco a parlarne, nessun incentivo per gli investimenti…

Massimo Ghini

«Sono pronto a candidarmi a sindaco di Roma se serve», dice l’attore a sorpresa. «La mia è una provocazione: se non si tira fuori un candidato vero, un campione del sacrificio per questa città, un capitano, o una capitana, che possa stimolare l’anima migliore dei romani… allora mi candido». Si sa che l’attore è un coerente sostenitore del Pd, che tuona per demolire la sindaca Raggi…

Franco Coppi

Nelle varie battaglie sui limiti della giustizia, e sulla necessità di stabilire chiarezza sul suo ruolo nella società italiana, ne abbiamo sentite tante negli ultimi decenni. Folgorante la battuta sconsolata dell’avvocato Franco Coppi, 82 anni, protagonista di tante battaglie. «Se oggi mi accusassero di aver rubato la Torre di Pisa, scapperei immediatamente».

Sandra Milo

A 87 anni conserva una invidiabile energia. La sua vita ha fatto registrare clamorosi successi e anche colpi di scena. L’ultimo? Si è incatenata davanti a Palazzo Chigi per i lavoratori del mondo dello spettacolo : «Conte è un politico d’altri tempi, assomiglia a Pietro Nenni, ci ascolti». Il premier subito l’ha ricevuta. Ma la battuta è imperdonabile.

Share
Share