Emilia-Romagna, 49 milioni per banda ultralarga nelle scuole

Share

Pronto il Piano per portare la banda ultra-larga in tutte le scuole dell’Emilia-Romagna e per distribuire voucher a cittadini e imprese per dotarsi di connettività e strumentazioni informatiche. La Regione ha ottenuto l’assegnazione di 49 milioni di euro da parte del Comitato nazionale Banda Ultra-Larga(COBUL) del ministero dello Sviluppo economico. Di questi, nell’ambito dell’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna, con 24 milioni di euro la Regione collegherà alla rete in fibra ottica di Lepida tutti i plessi scolastici che ancora non sono raggiunti dalla banda ultra-larga. Oggi, circa 1.200 scuole sono già collegate, oltre il 50% degli istituti presenti nel territorio regionale. Le opere di realizzazione e attivazione verranno eseguite da Lepida ScpA e la connettività sarà a 1Gbps. Al termine di questo intervento, la cui progettazione è già iniziata, tutte le scuole dell’Emilia-Romagna avranno accesso gratuitamente alla rete pubblica in fibra ottica regionale. Circa 25 milioni di euro saranno invece destinati dalla Regione ad erogare voucher a 45mila famiglie e a 9mila imprese della regione. Per le famiglie si sono previsti tagli da 200 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps, da utilizzare con tutte le tecnologie, incluso il satellitare. Per le famiglie a basso reddito saranno previsti anche voucher da 500 euro, di cui 200 per la connettività e 300 per avere in comodato d’uso un tablet o un Pc. Per le imprese, i voucher saranno da 500 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps, da utilizzare con tutte le tecnologie, incluso il satellitare, oppure da 2mila euro per la connettività fino a 1 Gbits in fibra. I voucher saranno distribuiti direttamente ai destinatari che potranno spenderli presso gli operatori autorizzati. Ancora da definire le priorità territoriali e le specifiche filiere produttive su cui intervenire per ottimizzare impatto dell’azione.

Share
Share