Ue, le compagnie aeree devono rimborsare i passeggeri

Share

I passeggeri che si sono visti cancellare il loro volo a causa delle misure per contenere l’epidemia del Coronavirus “devono essere rimborsati” dalle compagnie aeree. Lo ha detto un portavoce della Commissione, Stefan de Keersmaecker, interrogato sulla decisione di diverse compagnie di non rimborsare i passeggeri. “Siamo consapevoli delle difficoltà senza precedenti delle compagnie aeree”, ma “i diritti dei passeggeri sono protetti dalla legge nell’Ue”, ha spiegato il portavoce.
“Le compagnie devono offrire ai passeggeri la scelta tra un rimborso e un cambio di biglietto (“rerouting”, ndr). Dato che il cambio di biglietto non è sempre disponibile in queste circostanze, i passeggeri devono essere rimborsati”, ha detto il portavoce. “Le compagnie possano offrire voucher, ma i passeggeri devono dare il loro accordo a questi voucher”, ha aggiunto il portavoce. 

Share
Share