Se vuoi vedere la Città Proibita (a distanza) vai su TikTok

Share

Il tour digitale dopo 70 giorni di chiusura a causa della pandemia. Sul People’s Daily oltre 1,7 milioni di visualizzazioni per la visita virtuale

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è pechino.jpg

La Città Proibita di Pechino ha “riaperto” ieri al pubblico online, offrendo una serie di tour digitali dopo oltre 70 giorni di chiusura a causa dell’epidemia di Covid-19. Attraverso diverse app, compresa quella del quotidiano People’s Daily, Douyin (TikTok) e Tencent News, il sito di Pechino ha offerto ai visitatori digitali un tour delle antiche dimore imperiali, dei reperti culturali e degli esempi di flora primaverile e fauna custoditi nel complesso.

Ma se Pechino ha riaperto i battenti, il resto del mondo – in buona parte – per ora può viaggiare solo via internet. La trasmissione in diretta streaming ha raccolto oltre 1,7 milioni di visualizzazioni soltanto sull’app del People’s Daily.

Le prime due tappe del tour sono state trasmesse ieri, mentre l’ultima è andata in onda oggi alle 10 (ora locale) richiamando un gran numero di visitatori.

Chi si è ”affacciato” sulla Città Proibita da internet ha potuto godere della vista dei suoi giardini in fiore, curati dallo staff del museo. La Città Proibita di Pechino aveva chiuso le visite al pubblico già a partire dal 25 gennaio per frenare la diffusione del nuovo coronavirus. La data di riapertura al pubblico non è stata ancora annunciata. Il 2020 segna il 600esimo anniversario della costruzione del complesso imperiale. Il museo fu invece istituito nel 1925 per tutelare l’ex complesso imperiale.

Repubblica.it

Share
Share