Virus, boom device con controllo vocale

Share

Analisti, mercato a +30% nel 2020. ‘Casa più smart è più sicura’

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è controllo-vocale-casa.jpg

La necessità del telelavoro, e la raccomandazione di evitare di toccare le superfici condivise della casa per non favorire il contagio, darà una spinta al mercato dei dispositivi che si controllano con la voce, dalle luci al telecomando del televisore. Nel 2019 le consegne di device a controllo vocale per la casa smart hanno registrato consegne per 141 milioni di unità su scala globale e – secondo gli analisti di Abi Research – nel 2020 la cifra crescerà di circa il 30%. “Una casa più intelligente può essere una casa più sicura”, osserva l’analista Jonathan Collins. I consigli per proteggersi dal Covid-19 comprendono quello di disinfettare quotidianamente le superfici molto toccate della casa come tavoli, maniglie, interruttori e lavandini, rileva. “La voce ha già fatto notevoli passi in avanti nello spazio domestico intelligente, e il controllo vocale consente di evitare di toccare smartphone e telecomandi, interruttori della luce, termostati, maniglie delle porte e altro ancora, oltre a poter essere sfruttato – aggiunge l’analista – per fare shopping online e cercare informazioni sul web”.

Ansa.it

Share
Share