Covid 19, SAPIENZA e Fondazione ANIA attivano numero verde per assistenza psicologica al personale sanitario

Share

 Un supporto psicologico a disposizione di tutti i medici, gli infermieri e gli operatori dei policlinici universitari che da settimane lottano in prima linea per l’emergenza Coronavirus. E’ quello che arriva grazie alla SAPIENZA Università di Roma e alla Fondazione ANIA (nella foto, la presidente Maria Bianca Farina), attivato accogliendo una proposta delle Facoltà di Medicina e Psicologia, Medicina e Odontoiatria, Farmacia e Medicina, di concerto con le Direzioni delle Aziende Ospedaliere Universitarie del Lazio.

Il servizio SAPIENZA Cares for Carers Sc4c, un vero e proprio pronto soccorso psicologico a distanza, è partito ufficialmente il 27 marzo, coordinato dalla Facoltà di Medicina e Psicologia. Può essere raggiunto chiamando, 24 ore su 24 per sette giorni a settimana, il numero verde 800 893 510, messo a disposizione dalla Fondazione ANIA e che è stato reso immediatamente operativo grazie al supporto di Blue Assistance. Le telefonate verranno passate a un gruppo di quaranta psicologi professionisti, formati a offrire sostegno al personale sanitario. Alcuni di questi psicologi sono impegnati in una formazione altamente specialistica presso SAPIENZA, altri sono un contingente di psicologi ANIACares Plus, con elevata preparazione sulle tematiche delle emergenze e già operativi per il pronto soccorso psicologico destinato alle vittime degli incidenti stradali.

Gli operatori sanitari che vorranno avere assistenza potranno rivolgersi al numero verde 800 893 510 ottenendo immediata risposta e sostegno. Dove si ravviserà la necessità, potranno anche fruire di un counseling di 5 incontri con docenti universitari SAPIENZA che si svolgerà in modalità audio e/o video chiamata per la presa in carico di problematiche specifiche e che necessitino di spazi più ampi.

Si tratta di un servizio unico nel suo genere, il cui modello segue linee di ricerca e sperimentazione estremamente avanzate e frutto di collaborazione dei ricercatori SAPIENZA e di altre prestigiose università internazionali. Esso grazie al sostegno di Fondazione ANIA e del settore assicurativo, potrà presto essere messo a disposizione in forma analoga anche per altre aziende sanitarie sul territorio nazionale.

Share
Share