Termometri smart per tracciare il virus

Share

Azienda mette online una mappa della febbre negli Stati Uniti

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è termometri.jpg

Per tracciare la diffusione del coronavirus, negli Stati Uniti potrebbero essere utili anche i termometri “smart”, che tramite un’applicazione inviano i dati sulla temperatura delle persone in forma anonima. Negli Usa sono attivi un milione di termometri dell’azienda Kinsa, che in precedenza ha usato i dati per tracciare la diffusione dell’influenza stagionale, e che ora ha pubblicato una mappa sulla salute degli Usa.
“Non stiamo misurando direttamente il Covid-19”, sottolinea la società, che tuttavia aggiunge: “Dall’inizio di marzo abbiamo visto una correlazione molto forte tra l’incidenza di malattia atipica – e cioè di livelli di malattia più alti rispetto a quelli che ci si aspetta di vedere in questo momento della stagione influenzale – e i test positivi al coronavirus”.
Per questo, aggiunge Kinsa, se usati in combinazione con altri dati, “riteniamo che questi dati possano essere un utile indicatore iniziale di dove e quanto velocemente si sta diffondendo il virus”.

ANSA.it

Share
Share