Coronavirus, il gel igienizzante è terminato? Ci pensa la fabbrica da 1 milioni di pezzi

Share

Tutti lo vogliono, tutti lo cercano e a Trenzano, in provincia di Brescia, lo fanno. Si tratta dell’igienizzante per mani che in questi giorni di emergenza coronavirus è considerato quasi come oro liquido. Introvabile sugli scaffali, nel bresciano sono stati oltre 1 milione i pezzi richiesti dal mercato questa settimana. A rispondere alla richiesta la Euro Cosmetic che su tre linee di produzione è in grado di sfornare 60 mila pezzi al giorno di gel igienizzante. “In questi giorni si è molto sentito parlare di questo prodotto – ha spiegato Daniela Maffoni, Ad dell’azienda bresciana -. Lo stiamo vivendo come un inseparabile amico che ci protegge e ci fa scudo da eventuali contagi di virus. E’ un prodotto in commercio da molti anni e in altri Paesi è presente costantemente nelle borse da viaggio delle persone. Ci siamo trovati a dover gestire una situazione di emergenza sanitaria. I nostri clienti – ha aggiunto – sono  importanti player del mercato cosmetico che ci hanno contattato in quanto questo prodotto che igienizza le mani è andato ad esaurirsi in breve tempo. Abbiamo quindi attivato una proceduta di problem solving, con un intenso lavoro di acquisizione materie prime, produzione ad hoc di packaging e un grande lavoro di analisi e controllo per poter garantire un prodotto finito in tutta sicurezza”, ha proseguito Maffoni che ha concluso: “siamo riusciti a inserire nei nostri piani di fabbricazione un milione di pezzi in tempi brevi. Siamo abituati a gestire in rapidità le commesse dei nostri clienti, ma questa è stata decisamente una sfida molto impegnativa”.   Il gel igienizzante mani è efficace in quanto agisce velocemente grazie alla forte presenza di alcol – in percentuale superiore al 60% – e non prevede risciacquo. Comodo nel suo utilizzo, non unge e può facilmente essere portato sempre con sé nel suo piccolo e pratico formato. La formula contiene sostanze antisettiche che consentono di igienizzare a fondo la pelle. “Sappiamo che le mani sono uno dei primi veicoli con cui virus e batteri vengono trasmessi a bocca, naso e occhi – ha proseguito l’Ad di Euro Cosmetic -; ebbene, le sostanze antisettiche in combinazione con l’alcool possono agire e consentire l’igienizzazione delle mani dopo il contatto con superfici a rischio, senza necessità di risciacquo e asciugatura delle mani”. E così da una settimana da Brescia sono partite forniture per tutta Italia. 

Share
Share