A Pistoia il Festival del giallo taglia traguardo della decima edizione

Share

Il Festival del giallo taglia il traguardo della decima edizione, in programma a Pistoia da oggi  a domenica 1 marzo e dedicata al tema «Il personaggio ed il suo doppio: dalla letteratura alla fiction. I carabinieri e gli altri investigatori del terzo millennio». Una trentina i nomi in cartellone tra scrittori, sceneggiatori, attori e giornalisti – molti dei quali protagonisti anche della tradizionale cena con gli autori. La manifestazione, promossa dall’associazione culturale Giallo Pistoia Odv, dedicherà agli amanti del genere thriller, noir e poliziesco una full immersion di tre giorni a base di dibattiti, presentazioni di libri, mostre e letture, ospitati alla biblioteca San Giorgio e in altre sedi cittadine.  A legare gli oltre 30 appuntamenti in programma da oggi al 1 marzo sarà il tema della trasposizione cinematografica, televisiva o grafica dei personaggi letterari. Di commissari e detective dalla realtà alla letteratura, dal libro al grande e piccolo schermo, si parlerà anche nell’evento inaugurale, Il carabiniere nella realtà, nella letteratura e nella fiction, che vedrà intervenire a Palazzo comunale il colonnello Gianni Fedeli (comandante provinciale dei carabinieri di Pistoia), gli scrittori Marco Vichi e Leonardo Gori e, attorno al tema della tutela dei beni culturali, il generale Roberto Riccardi (scrittore e comandante dei carabinieri per la tutela del patrimonio culturale) ed Eike Schmidt, direttore della Galleria degli Uffizi di Firenze. È stato annullato, invece, l’incontro con la scrittrice galiziana Arantza Portabales, inizialmente previsto durante la seconda giornata. Come lei, altri ospiti hanno rinunciato a partecipare al festival a causa dell’attuale situazione generale legata al Coronavirus: non ci saranno, dunque, Gianni Farinetti, Alessandro Maurizi, Franco Forte, Andrea Cappi, Stefano Di Marino, Mario Gerosa, Mariano Rigillo, Anna Teresa Rossini, Luigi Cozzi, Patrizia Rinaldi, Vincenzo Vizzini, Luca Crovi, Barbara Baraldi e Marco Ferrari.

Share
Share